Reazione doveva essere e reazione è stata. La Raimond Handball Sassari vince il recupero della dodicesima giornata della Serie A Beretta, sconfiggendo Pressano, al PalaSantoru, con il punteggio di 27-21. Con questi due punti, gli uomini allenati da Luigi Passino salgono a quota diciannove in classifica, riavvicinando Conversano, sempre in vetta ma con un solo punto di vantaggio. Già domenica, i rossoblù saranno attesi dalla sfida, sempre sul parquet di casa, contro l’Alperia Merano.

La gara, quasi mai in discussione, inizia con la partenza sprint dei padroni di casa. Dopo i primi quattro minuti a reti bianche, la Raimond fa leva su una grande difesa per mandare a referto il 3-0 iniziale. Pressano segna il primo gol al 10’, Sassari congela e gestisce il +3. Nella seconda metà della prima frazione, il vantaggio aumenta soprattutto grazie alla vena realizzativa di Esteban Taurian, miglior marcatore dei suoi, e si va al riposo sul 16-7.

I primi minuti del secondo tempo sono caratterizzati dal tentativo di reazione di Pressano, capace di risalire fino al -7 salvo poi ritrovarsi nuovamente sul -9 (20-11 al 40’). I gialloneri non ci stanno e producono il massimo sforzo a 8’ dal termine. Sul 23-19, la parata di Spanu e il gol di Marzocchini servono per far tornare l’inerzia della gara dalla parte dei sardi che, nel finale, riescono ad amministrare il vantaggio facendo riposare un acciaccato Stabellini e portando a casa la vittoria.

RAIMOND SASSARI-PRESSANO 27-21 (16-7)

Raimond Sassari: Bomboi, Braz 4, Brzic 4, Campestrini, Carta, Delogu, Kiepulski 1, Marzocchini 2, Mura, Nardin 4, Spanu, Stabellini 4, Taurian 5, Vieyra 3, Vosca. Allenatore: Luigi Passino

Pressano: Argentin 1, Dainese 2, Dallago 3, Di Maggio 5, Facchinelli, Fadanelli 5, Folgheraiter, Giongo 2, Loizos, Pisetta, Sontacchi, Szep 3. Allenatore: Alessandro Fusina