Per il secondo anno consecutivo, Sassari sarà tra le oltre 100 città al mondo che parteciperanno a Climathon, hackathon internazionale sui cambiamenti climatici. Per 24 ore, il 26 ottobre si svolgerà l’iniziativa promossa da Climate-KIC e organizzata sul nostro territorio dal settore Ambiente e Verde Pubblico del Comune di Sassari. L’evento riunisce cittadini e cittadine, professionisti, imprese, mondo accademico e tutta la società civile per sviluppare insieme le migliori soluzioni innovative per le principali sfide climatiche.

Originariamente concepito come hackathon da EIT Climate-KIC, Climathon da allora è decollato come movimento globale, coinvolgendo la popolazione sull’azione per il clima e fornendo alle città un supporto continuo sulle sfide uniche che devono affrontare.

A Sassari si svolgerà dalle 10 di venerdì 26 ottobre alle 12 di sabato 27 ottobre e si concentrerà nel progettare strategie efficaci per la gestione delle risorse idriche.

Venerdì 26 ottobre dalle 10 alle 13 si terrà nella sala conferenze della Biblioteca comunale in piazza Tola e proseguirà nei locali di Palazzo Ducale, piazza del Comune, dalle 15 del 26 ottobre alle 12 di sabato 27 ottobre.

 

La sfida. “Agricoltura e strategie di gestione sostenibile delle risorse idriche nel territorio di Sassari”

Ogni città di Climathon identifica le sue sfide climatiche e invita i suoi cittadini a trovare soluzioni innovative.

La sfida che lancia la città di Sassari riguarda la gestione sostenibile delle risorse idriche nel contesto dei cambiamenti climatici, con un evento dal titolo “Agricoltura e strategie di gestione sostenibile delle risorse idriche nel territorio di Sassari”. Si chiederà ai partecipanti di concentrare la propria attenzione su due aspetti: l’agricoltura urbana e di prossimità sostenibile e l’ottimizzazione della distribuzione e dei consumi in agricoltura con focus sulla Nurra.

Il 26 ottobre si potrà arrivare al Climathon con un’idea da sviluppare o muniti solo della voglia di mettersi in gioco, da soli o con un team già costituito (massimo 3 persone). I singoli si uniranno ad altri iscritti nelle prime fasi dei lavori, scegliendo l’argomento di proprio interesse, per formare gruppi eterogenei di circa 10 persone e con le competenze necessarie per lo sviluppo della soluzione alla sfida. Esperti e tutor supporteranno i team nel trovare le migliori soluzioni alle sfide.

I partecipanti saranno immersi in una vera e propria maratona per sviluppare un’idea progettuale, a partire dalla sua concezione, passando per l’analisi della sua potenziale innovazione, verificandone la realizzabilità.

Dopo 24 intense ore di collaborazione e ricerca di soluzioni, l’idea migliore sarà selezionata da una giuria composta da esperti sul tema della sfida.

 

Come partecipare. È possibile iscriversi singolarmente o in gruppo (massimo tre persone), alla pagina: https://climathon.climate-kic.org/it/sassari

La partecipazione è gratuita, e aperta a tutti: professionisti, ricercatori, docenti, studenti, esponenti della società civile, imprenditori, dipendenti di amministrazioni pubbliche.

Sono particolarmente benvenuti i partecipanti con competenze, anche multidisciplinari, in scienze ambientali o forestali, agronomia, pianificazione, ingegneria, architettura, economia.

Per questioni logistiche, il numero massimo dei partecipanti è pari a 50.

Le iscrizioni scadono il 24 ottobre.

Gli organizzatori potranno effettuare una selezione dei partecipanti in base ai profili raccolti e all’ordine di presentazione delle candidature sul sito.

 

Per informazioni

Marinella Osilo Settore Ambiente e verde pubblico del Comune di Sassari +39079279650 – marinella.osilo@comune.sassari.it

Giampiero Barrocu Settore Ambiente e verde pubblico del Comune di Sassari +39079279616 – giampiero.barrocu@comune.sassari.it