Sveglia puntata domattina prima dell’alba, alle 6:20 la squadra decollerà dall’Aeroporto di Cagliari alla volta della Cina: prima tappa del viaggio Wenzhou, nota città portuale nel sud della provincia dello Zhejiang. Qui, nel distretto di Cangnan, i ragazzi di coach Paolini disputeranno tre amichevoli dal 20 al 22 agosto contro una rappresentativa americana, una selezione di giocatori della seconda serie tedesca e il “Team China”. Il tour orientale dell’Academy proseguirà nella città di Weng’an, provincia di Guizhou, per i match di ritorno contro le tre selezioni dal 24 al 26 agosto.

La tournée della Cagliari Dinamo Academy in Cina nasce all’interno del processo di internazionalizzazione del brand Dinamo Basket. Un processo, portato avanti sin dal 2012 dalla Dinamo Sassari, che lo scorso febbraio ha visto la società sassarese organizzare una partita amichevole a Doha, prima squadra europea a sbarcare in Qatar. Ora è il momento di Cagliari, per gli uomini di coach Paolini e tutta la società una straordinaria opportunità per far conoscere il progetto Dinamo Academy in Oriente.

Così spiega il presidente Giovanni Zucca: “Il mondo Dinamo approderà in un paese dalle enormi potenzialità come la Cina. Si tratta inoltre di un passaggio molto importante per la squadra per trovare da subito coesione ed equilibri tecnici che saranno elementi decisivi durante il corso della stagione. Ringrazio Stefano Sardara ed il nuovo amministratore delegato Renato Nicolai per aver concesso alla squadra di Cagliari di vivere questa esperienza unica, a distanza di appena un anno dalla nascita della nostra società.”

Renato Nicolai, che assieme alla general manager Viola Frongia accompagnerà il gruppo rossoblù in questa trasferta cinese, racconta i motivi della scelta di partire all’estero e iniziare la preparazione in anticipo: “È un’esperienza che abbraccia la naturale indole Dinamo di portare il nome della Sardegna fuori dai confini nazionali e, nel contempo, la volontà di far crescere un gruppo giovane per prepararlo ad una stagione importante. Partiamo per la Cina con la consapevolezza di essere un progetto innovativo ma con la tranquillità di poterci allenare e giocare pensando solo a preparare al meglio il nostro campionato. Sono certo torneremo tutti arricchiti da questa esperienza che speriamo possa essere solo l’inizio di un bellissimo percorso.”