Una serata con amici all’insegna del buon umore e con a disposizione un’ampia scelta di film sembrano gli ingredienti giusti per trascorrere piacevolmente qualche ora.

Tra i vari generi, a mettere d’accordo tutti è quello della commedia. Nell’ultimo decennio sia il cinema statunitense che quello italiano hanno regalato al pubblico molti film legati a questo genere, alcuni considerati eredi dei cult goliardici degli anni Settanta, altre pellicole poco impegnative in grado di strappare una sana risata.

Abbiamo selezionato una lista di commedie spassose che difficilmente deluderanno le vostre aspettative e che saranno in grado di allietare le vostre serate in compagnia di qualche amico.

Viaggio di Nozze. Un cult del cinema italiano è Viaggio di Nozze, film del 1995 scritto e diretto da Carlo Verdone, a cui è stato consegnato il Premio alla Carriera a Cagliari nel mese di dicembre 2019. Questa commedia segue le vicende di tre coppie appena unitesi in matrimonio, raccontando con sagace ironia le tappe più importanti, dal matrimonio al viaggio di nozze.

Due single a nozze. Un film del 2005 diretto dal regista David Dobkin, questa commedia racconta la storia di Jeremy Grey e John Beckwith, interpretati rispettivamente da Vince Vaughn e Owen Wilson, amici da una vita e mediatori di divorzi. I due si autoinvitano ai matrimoni al solo scopo di conquistare donne e mangiare gratuitamente. Tuttavia, durante il matrimonio della figlia del Segretario del Tesoro qualcosa non va secondo i piani.

The Hangover – Una notte da leoni. Tra le commedie da guardare in compagnia dei tuoi amici tra una risata e l’altra non può mancare The Hangover – Una notte da leoni, del regista Todd Phillips. Tra gli attori principali figurano Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis. Questa commedia del 2009 racconta le vicende di un gruppo di amici che arrivano a Las Vegas in occasione dell’addio al celibato di uno di loro. Durante la notte si danno alla pazza gioia, per esempio Alan, il personaggio interpretato da Zach Galifianakis, comincia a giocare brillantemente a blackjack vincendo grandi somme, in contrasto con il suo comportamento generalmente goffo.

Old School. Altro film firmato Todd Phillips, Old School è da molti considerato l’erede del classico cult con John Belushi, Animal House. La commedia racconta le vicende di Mitch che alla soglia dei trent’anni decide di prendere una stanza in affitto all’interno di un campus. Quando però il college lo sfratta, i suoi due amici, Beanie e Frank, per evitargli lo sfratto fondano una confraternita con sede proprio nel suo appartamento. Tuttavia, tra una festa e l’altra, i ragazzi si inimicheranno un rettore che tenterà più volte di farli espellere.

24 Hour Party People. Diretto da Michael Winterbottom, questa pellicola britannica del 2002 è una commedia goliardica garanzia di risate ambientata negli anni Ottanta. Racconta le vicende di Tony Wilson, impresario di un nightclub e fondatore della Factory Records, interpretato da Steve Coogan, e dei suoi artisti, come i New Order, Happy Mondays, Joy Division, The Durutti Column e Certain Ratio, in una folle ed assurda corsa a base di sesso, droga e rock and roll.

Zach e Miri – Amore a primo sesso. Scritto e diretto da Kevin Smith, questa commedia del 2008 vede i suoi protagonisti Zach e Miri, amici di lunga data, interpretati da Seth Rogen e Elizabeth Banks, realizzare un film per adulti amatoriale per pagare alcuni debiti. Alla fine della lavorazione del film, scopriranno che tra loro non si tratta di una semplice amicizia. I due attori avevano recitato insieme già in ‘’40 anni vergine’’, un film del 2005 del regista Judd Apatow, che racconta le vicende di Andy Stitzer, un quarantenne che conduce una vita tranquilla lavorando come commesso in un negozio di elettronica e che alla sua età non ha ancora avuto nessuna esperienza con le donne.

The Trip. The Trip è una divertente commedia ambientata nella campagna inglese, diretta da Michael Winterbottom, con cui ritorna sullo schermo il comico Steve Coogan. L’Observer incarica Coogan di scrivere articoli di critica culinaria e per farlo gli propone un tour tra i ristoranti più chic del paese. L’attore pensa di farsi accompagnare dalla sua fidanzata che purtroppo lo pianta in asso. Così, a sostituirla sarà il suo migliore amico, Rob Brydon.

Maial College. Del regista Walt Becker, questa commedia americana del 2003 racconta le vicende di Van Wilder, interpretato da Ryan Reynolds. Dopo essersi guadagnato una solida reputazione di esperto organizzatore di feste, la redattrice del giornale universitario, Gwen Pearson, decide di intervistarlo per scrivere un articolo su di lui. Quando il padre di Van una sera assiste per caso ad una festa da lui organizzata ne resta sconvolto al punto da proibirgli di frequentare i corsi. Ciononostante, con l’aiuto del suo amico Hutch, Van decide di organizzare una serie feste per racimolare i soldi necessari ed assicurarsi la sua permanenza a scuola.