Grande novità nei palinsesti estivi radiofonici. A partire da oggi, 8 agosto, su Radio RAI2, accanto a Max De Tomassi, arriva la travolgente voce di Pamela D’Amico all’interno del programma “Brasil”. Affermata cantante e conduttrice, nel programma in onda ogni week-end a partire dalle 23:00, Pamela si misurerà con un ruolo a lei congeniale: un ponte tra i due Paesi, Italia e Brasile, dal punto di vista musicale e culturale.

Sono molto onorata e grata di avere questa opportunità a Radio RAI2, che ho sempre seguito e amato” racconta entusiasta la D’Amico, che aggiunge: “Oggi, ritrovarmi ai microfoni di ‘Brasil’, mi regala una grandissima emozione, che ho il desiderio di trasmettere a tutti gli ascoltatori attraverso la mia voce, in musica e parole…

Ringrazio mamma RAI per avermi scelta per raccontare e cantare l’unione tra i due paesi, l’Italia e il Brasile, che sono nel mio cuore… è un sogno che si avvera! Ringrazio per l’accoglienza il mio compagno di viaggio, Max De Tomassi, storico conduttore di ‘Brasil’ e massimo esperto di musica e cultura brasiliana in Italia. Ora che sono sbarcata a Radio Rai, questo importante debutto radiofonico é per me un momento di grande soddisfazione che celebra il mio amore per il Brasile e la mia passione e dedizione per la musica. Innamoriamoci insieme e sempre di più di Brasil“.

Pamela D’Amico è un’artista italobrasiliana, con le radici a metà tra l’Abruzzo e la colorata Salvador de Bahia. Le melodie e i ritmi, per lei, rappresentano il mezzo perfetto per esprimersi e poter attraversare, creandone un’originale connessione, l’Italia e il Sud America. Gli strumenti come il pianoforte, la chitarra e le percussioni sono i mezzi attraverso i quali esprime l’arte della vibrazione.

Il suo amore per la musica parte da lontano, infatti subito dopo la laurea e il diploma in canto, si esibisce sulle navi da crociera con l’obiettivo di conoscere il mondo ed approfondire le lingue dei popoli. Mossa dal desiderio di scoprire le sue radici, si trasferisce poi a Salvador de Bahia dove studia gli strumenti caratteristici e le tradizioni antiche. Dal Brasile, poi, si trasferisce in Germania, a Berlino, per poi prendere parte a svariate tournée in giro per il mondo, cantando in otto lingue tra cui l’armeno e il russo.

Oltre alla musica, la sua grande passione per la conduzione la spinge a proporre e realizzare varie puntate di un programma sudamericano “Sentir Latino” in lingua italiana e spagnola, in onda sulla piattaforma Sky e sul digitale terrestre, per la divulgazione della musica e della cultura che rappresenta l’incontro tra l’Italia e l’America Latina.

Nel suo curriculum non manca il cinema: ha prestato la sua voce per alcune colonne sonore di film come “Lasciami per sempre” di Simona Izzo. Come autrice, con il maestro Paolo Vivaldi, compositore di colonne sonore per il cinema italiano, ha firmato il testo ” Kinema/io volo alto ” per la colonna sonora del film “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, divenuta poi una canzone, e “Lacrime e Nuvole” per “La freccia del sud” di Ricky Tognazzi. Per il film “Brutti e Cattivi” con Claudio Santamaria ho composto e cantato il brano “A vida vai rolar”, uscito in tutte le sale italiane.