Uscirà giovedì 28 novembre in tutte le librerie l’antologia “Natale rosso sangue” (CentoAutori), l’imperdibile raccolta di novelle noir firmate, tra gli altri, da due indiscussi maestri del thriller italiano: Piergiorgio Pulixi e Gianluca Arrighi. Oltre ad Arrighi e Pulixi, firmano “Natale rosso sangue” altri tre straordinari giallisti: Diego Lama, Riccardo Landini e Letizia Vicidomini. I racconti che compongono questa piccola antologia, tutti ad altissima tensione e carichi di suspense, hanno in comune l’ambientazione natalizia e terranno incollati i lettori su ogni singola pagina. Un Natale nel segno del giallo e del noir, storie avvincenti, all’insegna delle emozioni forti. Un insieme di racconti, presentati nello stile unico che contraddistingue ognuno dei cinque scrittori e con un’unica ambientazione: Natale, il giorno più bello dell’anno. In questo viaggio suggestivo tra passioni e delitti, il Natale sarà come da tradizione tinto di rosso e non solo per il colore delle decorazioni…

“Natale rosso sangue, in libreria da giovedì 28 novembre, è la lettura ideale per vivere durante le feste cinque differenti brividi d’autore.

Gianluca Arrighi nasce nel 1972 a Roma. Avvocato penalista di successo, è considerato uno dei maestri del thriller italiano. Ha pubblicato i romanzi Crimina romana (Gaffi Editore, 2009), Vincolo di sangue (Dalai Editore, 2012), L’inganno della memoria (Edizioni Anordest, 2014), Il confine dell’ombra (Cento Autori, 2017) e Oltre ogni verità (Cento Autori, 2018). È inoltre autore di numerose novelle noir pubblicate da quotidiani e settimanali nazionali.

Piergiorgio Pulixi fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, e Per sempre (Edizioni E/O 2015). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, primo libro della serie thriller I canti del male. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul «Manifesto», «Left», «Micromega» e «Svolgimento» e in diverse antologie. I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito. Con Rizzoli pubblica nel 2018 Lo stupore della notte e nel 2019 L’isola delle anime.

Diego Lama nasce a Napoli nel 1964, architetto e giornalista, ha pubblicato diversi romanzi e racconti prima di vincere il Premio Tedeschi 2015 con La collera di Napoli.

Letizia Vicidomini è nata e vive a Nocera Inferiore, ma è cittadina onoraria di Napoli. Ha lavorato come speaker in tutte le maggiori radio campane, da Kiss Kiss a Rtl 102.5, da Radio Marte a Radio Club 91, passando per Crc e Radio Punto Nuovo. Ha pubblicato per Akkuaria Nella memoria del cuore (2006) e Angel (2007), per le Edizioni Cento Autori Il segreto di Lazzaro (2013) e La poltrona di seta rossa (2014), per Homo Scrivens Nero. Diario di una ballerina (2015), Notte in bianco (2017) e Lei era nessuno (2019).

Riccardo Landini nato in Emilia ma d’origine romagnola, ha alle spalle studi classici e nel cuore una grande passione per Piero Chiara e per il cinema italiano degli anni Settanta. Nel 2009 ha esordito nella narrativa con il romanzo E verrà la morte seconda. Sono seguiti Il primo inganno, Non si ingannano i morti e Ingannando si impara, volumi di una trilogia, Di morte, d’insonnia e d’altre canzoni e Il giallo di via San Giorgio. Uno strano caso per Astore Rossi. Nel 2013 è stato vincitore del premio Giallo Stresa.