I Racconti del Bosco” di Charles Perrault sono le fiabe che ci hanno tenuto compagnia e ci hanno fatto sognare da bambini. Le conosciamo tutti, ma non esattamente nella versione originale. Sono storie che si perdono nella notte dei tempi, che hanno come protagonisti archetipi che incarnano le nostre paure e i nostri desideri. Tra un “Cappuccetto rosso” che va incontro ad un triste destino senza possibilità di salvezza, reo di aver avuto troppa fiducia negli sconosciuti, un “Pollicino” che non si rassegna alla crudeltà dei suoi stessi genitori, un principe che nutre poca fiducia nel mondo femminile, arrivando a pensare che le donne siano tutte “perfide e infedeli” e nonne che godono nel mangiare le tenere carni dei propri nipoti, le storie raccontate da Charles Perrault colpiscono, oltre che per la loro originalità e durezza, soprattutto per la loro attualità. Ci si può ritrovare nel loro significato recondito, accorgendosi che sono tutt’altro che storie per bambini. Sono moniti e incoraggiamenti, oltreché paure e speranze. La Catartica Edizioni ha scelto di riproporre questo classico intramontabile perché lo considera un’ottima lettura, sia per adulti che per ragazzi. Il volume, arricchito dalle illustrazioni di copertina realizzate da Franca Falchi e da una introduzione firmata da Rossana Copez, è una edizione particolarmente curata che spiccherà nelle vostre librerie.