Dany&Dany (Daniela Orrù e Daniela Serri), sono due fumettiste cagliaritane tra i maggiori esponenti italiani del Global Manga, un genere che si ispira al fumetto giapponese, il manga. Il loro ultimo lavoro, dal titolo Dàimones – Prima Lux, ha riscosso un grande successo sia in Europa che negli Stati Uniti. Così abbiamo deciso di fare due chiacchiere con Dany&Dany per conoscere meglio la loro storia.

Come nasce la vostra passione per il fumetto?
Deriva dai cartoni animati giapponesi che invasero le reti televisive tra gli anni Settanta e Ottanta, con i loro personaggi complessi, travagliati, in crescita, come veri e propri eroi da romanzo, e disegnati con uno stile che ne esprimeva al massimo la drammaticità, la comicità e il dinamismo. Crediamo siano stati questi gli elementi fatali che ci hanno conquistato.

Come avete trasformato la vostra passione in lavoro?
La risposta è più difficile di quanto sembri. Sarebbe più facile per noi dire come siamo arrivate alla pubblicazione. Era il 2001 quando l’editor della Echo Communication, attratta dai nostri lavori, ci propose di entrare nella rosa di autori che avrebbero realizzato delle graphic novel per una collana a tema shonen-ai di prossima pubblicazione. Accettammo al volo la proposta, e da lì pubblicammo i nostri due volumi monografici di esordio, La luna nel pozzo ed Eikon, di cui, qualche anno più tardi, vendemmo i diritti anche in Germania e Stati Uniti.

Il vostro stile richiama quello dei manga. Come mai?
Non si è trattato di una vera e propria scelta, quanto di una conseguenza naturale scaturita proprio dalla nostra formazione come fumettiste, la cui matrice è stata indiscutibilmente nipponica, come dicevamo prima. Il nostro stile è nato e cresciuto con noi, ci appartiene quanto una gamba o un braccio, è nel nostro DNA artistico, insomma.

Come si articola il vostro processo creativo?
Il nostro processo creativo parte sempre dalla sceneggiatura, che sviluppa l’idea e la articola in dialoghi, scene e suddivisione in tavole. Da qui realizziamo lo storyboard, ovvero uno schizzo molto sommario delle tavole. Solo dopo passiamo a lavorare sulle tavole vere e proprie che, ormai, disegniamo completamente in digitale.

Com’è lavorare in coppia? Avete dei ruoli preassegnati?
La nostra formula, in effetti, è sui generis nel mondo del fumetto. Solitamente ci si aspetta che, dei due nomi in copertina, uno sia dello sceneggiatore e l’altro del disegnatore. Nel nostro caso, non c’è una divisione dei ruoli, ma una compartecipazione equa ad ogni fase della creazione. Abbiamo scelto la firma Dany&Dany perché siamo uguali: inventiamo la storia insieme, scriviamo la sceneggiatura e disegniamo le tavole. Il nostro logo sono due “d” maiuscole affrontate l’una all’altra a formare le metà di un cuore. Siamo un’unica entità quando creiamo.

 

 

Dàimones è la saga che state portando avanti ormai da qualche anno. Di cosa parla?
È una serie a fumetti, urban fantasy a tema gotico, nata dalla nostra eterna passione per i vampiri, e dalla sfida di introdurre qualcosa di nuovo in un genere che è stato già tanto battuto in letteratura, cinema e fumetti. I nostri vampiri non sono i classici non-morti. Sono, invece, esseri viventi, nati già tali e facenti parte del nostro mondo: nascono, muoiono, si riproducono e si evolvono parallelamente a noi, ma senza mai rivelarci la loro esistenza. Nel medioevo, una misteriosa setta di umani riuscì, però, non solo a scovarne qualche esemplare, ma addirittura ad ucciderli per nutrirsi delle loro carni. I figli generati da questi umani nacquero con una mutazione genetica che li rese simili ai vampiri, ma diurni: i dàimones. La loro comparsa spacca la comunità vampiresca in una faida secolare tra due fazioni: una religiosa e conservatrice, che vuole sterminarli e una laica, che vuole studiarli. Lo scontro si conclude con lo sterminio dei dàimones. Dàimones – Prima Lux inizia ai giorni nostri col ritrovamento di un dàimon sopravvissuto, il piccolo Aidan, una creatura molto speciale, dal sangue più potente di qualunque dàimon e di qualunque vampiro. La sua esistenza getterà nuovamente il caos tra i vampiri, svelerà oscuri retroscena e serberà soprese assai inquietanti. Prima Lux è il primo volume di una quadrilogia, cui seguiranno i volumi di Vis Arcana, Clavis Aurea e Aetheria.

Dove possiamo reperire i vostri lavori?
Potete trovare la serie di Dàimones – Prima Lux sia in edizione digitale su Amazon (in italiano e inglese), sia in edizione stampata sul sito passengerpress.com. Nella versione cartacea, la storia è suddivisa in due volumi, il primo già disponibile e presentato alla scorsa Lucca Comics & Games, mentre il secondo è in uscita per la prossima primavera. In digitale, invece, la storia è già completa, suddivisa in nove capitoli.

Tutte le informazioni su novità, anteprime, work in progress e link per gli acquisti si possono trovare nella pagina Facebook Dany&Dany e nel blog danyanddany.blogspot.it.