Pesante sconfitta, in ottica “salvezza diretta” per la Pasta Cellino Cagliari Dinamo Academy nella Serie A2 di basket. La squadra guidata da coach Paolini, dopo aver dilapidato negli ultimi 8′ un vantaggio di 11 lunghezze, ha ceduto alla Soundreef Siena con il punteggio di 83-85, tra le mura amiche del PalaPirastu.

Primo quarto equilibrato, con le due squadre che rimanevano vicine nel punteggio. A 6’44” dalla prima sirena il punteggio era in perfetta parità, sul 10-10. Siena allungava il passo con Kyzlink e Sandri, fino al 15-10, ma la Pasta Cellino non concedeva troppo e si rifaceva sotto (18-19), prima che la frazione terminasse sul 23-20 toscano.

Nel secondo quarto Lestini piazzava subito 5 punti consecutivi e gli ospiti volavano sul 29-20. La rimonta rossoblù era affidata ad Allegretti, Rullo e Stephens, con Ebeling che firmava il sorpasso a 3’44” dall’intervallo, sul 35-33. C’era ancora spazio per un altro canestro di Stephens ed il massimo vantaggio cagliaritano, ritoccato poco dopo dallo stesso lungo rossoblù, per il 41-35 segnato a 2’04” dalla pausa lunga. Kyzlink e Sandri chiudevano il quarto in crescendo e si andava negli spogliatoi sul 41-41.

Al rientro in campo la Pasta Cellino produceva subito un buon allungo, con Stephens, Keene e Rovatti. A 7’58” dalla terza sirena il tabellone diceva 51-43 per l’Academy. Ma ci pensava Kyzlink a trascinare Siena nuovamente in partita, riportandola sul -2, 54-56, a metà frazione. Un buonissimo Rovatti, insieme all’asse Keene-Stephens ed a Turel firmavano una nuova fuga dei padroni di casa, che a 4′ dalla fine del quarto, toccavano il +10, sul 64-54. Si andava poi agli ultimi 10′ sul 67-59 rossoblù.

Festival delle triple in apertura di quarto periodo. Prima Allegretti, poi Casella dall’altra parte e Rullo, con Cagliari in vantaggio 73-62. La risposta della Soundreef era immediata e veemente: parziale di 8-0 e tutto da rifare per la Pasta Cellino. Bucarelli provava ad invertire nuovamente l’inerzia del match, ma un fallo ed una palla persa di Keene spianavano la strada al pareggio senese, sul 75-75 a 3’30” dalla fine del match. 1′ dopo Siena rimetteva il naso avanti e l’Academy faticava. Keene e Rullo partecipavano al punto a punto, ma negli ultimi 30′ gli ospiti mostravano maggiore freddezza.