La Dinamo Banco di Sardegna Sassari esce sconfitta dal campo dell’AS Monaco nella gara di andata dei quarti di finale di Fiba Basketball Champions League. La squadra allenata da coach Federico Pasquini ha ceduto al team francese per 62-73, raddrizzando in parte, sul finire, una gara che si era messa decisamente male e che l’ha vista indietro anche di 22 lunghezze.

Il Monaco partiva subito deciso con un minibreak di 6-0, poi la Dinamo trovava in Lacey la chiave per reagire e si riportava subito sul -1 (5-6 a 6’49” dalla prima sirena). Ma i francesi avevano qualcosa in più, giocavano bene sia in attacco che in difesa e raggiungevano il +7, 12-5, dopo 1’. La seconda parte del periodo era targata Dinamo e i primi 10’ di gioco terminavano sul 16-15 per i padroni di casa.

Avvio di secondo quarto sostanzialmente come il primo, con il Monaco che, con un parziale di 8-0 faceva registrare il massimo vantaggio fino a quel momento, sul 24-15. Una tripla di Savanovic rompeva il digiuno sardo, ma i francesi piazzavano un nuovo break di 8-0 che valeva il +14, 32-18. Stipcevic e Lydeka non ci stavano e ricucivano il gap fino al -5 (27-32), poi il Monaco allungava ancora e si andava negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 39-30.

Al rientro in campo il team francese metteva ben presto le cose in chiaro e già a metà periodo il suo vantaggio superava la doppia cifra. Coach Pasquini chiamava timeout sul 36-50, ma il gioco riprendeva con altri cinque punti del Monaco, che volava sul +19 (55-36) a 1’17” dalla terza sirena. Il quarto terminava poi sul 60-40.

In avvio di ultimo periodo i francesi toccavano il +22 in un paio di occasioni, poi partiva il tentativo di folle rimonta di Stipcevic e Lighty. I due giocatori, a suon di triple, limitavano, colpo dopo colpo, il passivo, di fronte ad un Monaco ormai scarico. Sulla sirena, poi, il ferro sputava un’altra conclusione di Stipcevic.