La Dinamo Banco di Sardegna Sassari vince la settima edizione del Torneo Città di Cagliari battendo in finale la Fiat Torino con il punteggio di 90-81. Termina così il precampionato biancoblù ed ora si inizierà a fare sul serio con la Supercoppa, in programma il 23 e 24 a Forlì.

Il Banco usciva meglio dai blocchi e si portava avanti di 7 lunghezze. Torino pian piano recuperava, cogliendo il pareggio sul 16-16, con Poeta miglior realizzatore dei suoi fino a quel momento. Le due squadre rimanevano vicine e Iannuzzi, con una tripla a fil di sirena, fissava il punteggio sul 26-23 per i piemontesi al 10′.

Botta e risposta in avvio di secondo periodo, con Torino che manteneva un risicato vantaggio. Hatcher, a 6′ dalla seconda sirena, era costretto ad abbandonare momentaneamente il campo per una botta ad uno zigomo, ma i biancoblù mettevano la freccia, con Pierre, a 3’08” dall’intervallo (37-36). Hatcher tornava sul parquet e la Dinamo chiudeva il quarto in crescendo. Stavolta erano i sassaresi ad insaccare un canestro sulla sirena, con l’ispiratissimo Randolph, che valeva il 50-41 biancoblù dell’intervallo.

Al rientro in campo partiva forte la Fiat Torino e in poco più di un minuto si riportava sul -3 (47-50), poi ancora sul -1 (53-54). A questo punto arrivava un nuovo break del Banco che, complice anche un antisportivo fischiato ad un avversario, allungava nuovamente sul 61-53 a 4’54” dalla terza sirena. I piemontesi non mollavano e si riavvicinavano progressivamente fino a riportare il match in parità sul 63-63. E sempre in parità, ma sul 65-65 terminava la frazione.

L’ultimo periodo vedeva Torino passare subito in vantaggio, ma la Dinamo produceva un nuovo sprint con Planinic e Hatcher (73-66 a 8’40” dalla fine). La squadra di coach Banchi tornava nuovamente vicinissima, ma ancora Hatcher e poi Polonara con una tripla provvidenziale, chiudevano il match.

Nella finalina per il terzo e quarto posto il Buducnost Podgorica aveva avuto la meglio sull’Asvel Villeurbanne per 81-63.