Come l’anno scorso, anche quest’anno il GSD 4 Mori Porto Torres riesce nell’impresa di espugnare il campo dei Campioni d’Italia della UnipolSai Briantea84 Cantù. La squadra di coach Sara Cappellini, accompagnata in panchina da Amadou Lamine Sene (in attesa che coach Cappellini ottenga il tesserino), si è imposta con il punteggio di 65-60, al termine di una gara letteralmente dominata per lunghi tratti, nonostante qualche assenza. Il GSD Porto Torres mantiene saldamente la vetta della classifica e l’imbattibilità stagionale.

 

La 4 Mori fa la voce grossa da subito e, dopo le prime battute di gara, inizia a macinare gioco e punti. Cantù appare contratta, mentre i turritani viaggiano a percentuali impressionanti (71% dal campo). Matt Scott segna con continuità e Dario Di Francesco sfodera una prestazione di gran qualità. Il GSD ritocca continuamente il proprio massimo vantaggio fino alla doppia cifra. A 20” dalla fine dei primi 10’ il tabellone dice 24-13 per i biancoblù isolani e si va poi al secondo quarto sul 24-15.

Bates, Di Francesco e Ion aprono le danze nel secondo periodo e a 8’33” dall’intervallo la 4 Mori è sul +15, 30-15, con la Briantea che non contiene i tagli sotto canestro degli atleti turritani. La squadra allenata da coach Bergna riesce a ricomporsi e recuperare qualche punto, ma il GSD è pronto a rispondere. Pratt e Bates confezionano un nuovo parziale e a 3’ dalla fine il punteggio è di 40-23. Nell’ultimo minuto Phil Pratt segna il +19 (44-25) e Bell chiude il periodo con una tripla. Si va all’intervallo lungo sul 44-28 per il GSD Porto Torres.

Il terzo quarto inizia con un nuovo mini-break dei turritani che, con Bates e Pratt, toccano il +20 (48-28). A 7’58” dalla terza sirena il massimo vantaggio viene nuovamente ritoccato e diventa +21 (50-29). Col passare dei minuti la Briantea sistema la difesa e sul finire della frazione gli ospiti iniziano a soffrire un po’. La frazione termina sul 59-43 per la 4 Mori.

Nell’ultimo quarto Cantù tenta il tutto per tutto. Il GSD trova difficoltà a segnare, mentre i padroni di casa ora sono decisamente più aggressivi e tonici, e recuperano quasi tutto lo svantaggio. Papi e Santorelli firmano il -3 (58-61) quando mancano 1’43” alla fine. Falchi segna un canestro importantissimo, poi qualche errore dalla lunetta fa rischiare il GSD, ma l’importantissima partita viene portata a casa.

 

I TABELLINI

BRIANTEA84 CANTU’ (26/47, 1/15, 5/10 T.L.) – Raourahi 5 (2/4, 1/2 t.l.), Bell 13 (4/6, 1/7, 2/4 t.l.), Santorelli 13 (6/9, 1/2 t.l.), Berdun 6 (3/6, 0/3), Sagar 9 (4/10, 0/2, 1/2 t.l.), Papi 8 (4/7, 0/2), Schiera, Ruiz Jordan 2 (1/2, 0/1), Morato, Carossino 4 (2/3). All. Bergna

GSD 4 MORI PORTO TORRES (27/50, 1/8, 8/14) – Scott 22 (8/13, 1/7, 3/5 t.l.), Pratt 16 (6/11, 0/1, 4/5 t.l.), Di Francesco 10 (5/9), Ion 2 (1/3), Bates 13 (6/12, 1/2 t.l.), Munn n.e., Puggioni n.e., Falchi 2 (1/2, 0/2 t.l.). All. Cappellini