Prosegue il bel cammino della Pasta Cellino Cagliari Dinamo Academy nel campionato di Serie A2 di basket. Qualche leggera sbavatura c’è stata, ma prevalgono indubbiamente i segnali positivi. L’ultimo mese ha sicuramente dato diverse buone indicazioni a coach Paolini. È vero che è arrivata la prima sconfitta interna, peraltro contro una squadra tutt’altro che irresistibile (Treviglio), ma in trasferta si sono visti dei miglioramenti e, a Siena, è stata colta addirittura la vittoria.

La Pasta Cellino è “caduta” sul campo della Moncada Agrigento alla sesta giornata, avversaria decisamente ben attrezzata che, non a caso, si trova nel gruppone delle terze in classifica. La gara, terminata 99-87 per i padroni di casa, ha offerto attacchi stellari ed è stata indirizzata definitivamente dai siciliani negli ultimi minuti del terzo quarto. Alla settima giornata, invece, è arrivata, come anticipato, la sconfitta con la Remer Treviglio, tra le mura amiche del PalaPirastu: Cagliari piuttosto contratta nei primi due quarti, si è sbloccata nel terzo, ma Treviglio è stata più lucida negli ultimi minuti e ha prodotto l’allungo decisivo, fino al 92-85 finale. Il riscatto è arrivato subito, una settimana dopo, in casa della Soundreef Siena, dove l’Academy ha disputato una buonissima partita, sapendo affrontare e superare un momento di difficoltà nel terzo quarto, con Siena in pieno recupero e per la prima volta in vantaggio nel match, su un campo non semplice. Partita importante sia perché ha segnato la prima, e fino ad ora unica, vittoria esterna del team di Paolini, ma anche per il rientro di Marco Allegretti, dopo lo spaventoso incidente occorsogli nel match con Reggio Calabria giocato ad ottobre, che aveva tenuto tutti con il fiato sospeso. Nella nona giornata, invece, la Pasta Cellino si è sbarazzata della Virtus Roma con il punteggio di 82-65. Gara per la verità piuttosto equilibrata, sbloccata dal trio Rullo-Keene-Turel tra la fine del terzo periodo e l’inizio dell’ultimo. L’ultima partita disputata è stata quella che ha lasciato un pochino di amaro in bocca. In casa della Cuore Basket Napoli, infatti, la Pasta Cellino Cagliari Dinamo Academy avrebbe potuto gestire meglio il match e portare a casa i due punti, contro una squadra che aveva in quel momento solo due punti in classifica e, quindi, ancora alla ricerca della quadratura del cerchio. Invece hanno vinto i padroni di casa, per 94-93, con un colpo di reni finale e percentuali da tre da urlo.

Per quanto riguarda i singoli, brilla forte la stella di DeShawn Stephens, miglior rimbalzista della Pasta Cellino con una media di 9.4 totali a partita, che gli regala la sesta posizione nella classifica di specialità del girone oltre alla quinta assoluta nei rimbalzi difensivi, con 6.8 a partita. Stephens è anche il “cagliaritano” che ha la migliore media di falli subiti a gara (5), ottavo del girone, ed è anche quello che tira con la migliore percentuale (quasi il 60%), per il terzo posto nella speciale classifica individuale, nel girone. Inoltre, nell’ultimo mese, Stephens ha firmato quattro doppie-doppie su cinque partite e quella in cui si è rivelato un po’ sottotono è stata la gara interna con Treviglio, persa, non a caso. Il miglior marcatore della Pasta Cellino, invece, è l’altro atleta a stelle e strisce, l’esterno Marcus Keene, con una media di 18.9 a partita, che gli vale la nona posizione nella classifica marcatori del girone Ovest.

La Pasta Cellino Cagliari Dinamo Academy chiuderà il 2017 con tre gare in casa ed una sola in trasferta. Nell’ordine, ospiterà prima la Leonis Roma (9 dicembre), undicesima in classifica a quota 8 punti (2 soli in meno rispetto ai rossoblù), poi la Novipiù Casale Monferrato (16/12), capolista del girone Ovest con percorso netto, fino ad ora, fatto di 10 vittorie su altrettante partite. Il 23 dicembre, poi, farà visita alla NPC Rieti, penultima in classifica con tre vittorie all’attivo e, infine, il 29, accoglierà tra le mura del PalaPirastu la Bertram Tortona, che in graduatoria sta a braccetto proprio con la squadra di coach Riccardo Paolini e con la Benacquista Assicurazioni Latina, a quota 10 punti.

 

Coach Paolini. Foto Roberto Tronci