Dopo la sconfitta rimediata a Pesaro una settimana fa, la Dinamo Banco di Sardegna Sassari torna alla vittoria in campionato, imponendosi sulla The Flexx Pistoia col punteggio di 81-75, nella sesta giornata di ritorno della Serie A di basket. Partita non semplice, in cui i biancoblù hanno faticato ad addomesticare la formazione toscana, “fastidiosa” e mai doma.

Prime battute di gara di equilibrio, poi la Dinamo trovava un buon guizzo con Lacey e Lydeka, che valeva il +5, sull’11-6. Pistoia non riusciva a rispondere subito in modo convincente ed i biancoblù potevano premere sull’acceleratore negli ultimi minuti della frazione, arrivando fino al +11, 21-10, a 49” dalla prima sirena. Il primo quarto terminava poi sul 21-12.

In avvio di secondo periodo la Dinamo riusciva a mantenere una buona distanza, poi, però, andava in black-out ed iniziava la risalita della formazione toscana, lanciata da Petteway. Un mini-break pistoiese di 5-0 valeva il -5 (21-26) a 6’24” dall’intervallo, ma il parziale più convinto arrivava a metà frazione: 7-0 e Pistoia rientrata a -1, sul 28-29. Banco spento e coach Pasquini costretto a chiamare time-out. A 3’22” dalla seconda sirena arrivava il vantaggio degli ospiti sul 32-31, a cui rispondevano Bell con due liberi e Lacey con una tripla provvidenziale. Si procedeva con un botta e risposta, poi i toscani chiudevano il periodo con un parziale di 5-0 firmato da Crosariol e Petteway per il 42-40 della The Flexx all’intervallo.

Al rientro in campo Boothe segnava il 44-40 dei suoi, poi era la Dinamo a trovare un parziale di 6-0 con Savanovic, Lawal e Bell, grazie al quale rimetteva il naso avanti sul 46-44. La gara andava avanti in equilibrio e le squadre rimanevano vicine nel punteggio. A metà frazione Pistoia trovava un vantaggio di tre lunghezze con una tripla di Roberts, poi la Dinamo chiudeva il periodo con un parziale di 10-1 che le dava il 58-52.

Pistoia apriva le marcature nell’ultimo quarto, poi Lighty e Sacchetti firmavano un 5-0 che portava la Dinamo sul +9 (63-54). I toscani rispondevano subito, ma era ancora Sacchetti con una tripla a ricacciarli indietro. Pistoia rimaneva aggrappata alla gara con le unghie e con i denti e a 54” raggiungeva il -4 (73-77), ma Stipcevic e Savanovic chiudevano la contesa dalla lunetta.