È in rotazione radiofonica “Veleno” (Carioca Records) secondo singolo estratto dall’album “Un Anno in più” del cantautore siciliano Gero Riggio.

“Veleno” è la prima ballad del disco, un dialogo tra due amanti, tra due persone che hanno deciso di mettere la parola fine sulla loro relazione, che si interrogano sulla loro condizione, sul bisogno di tornare sui propri passi, sul sentiero della ragione e non dell’istinto: “E così, seduti di notte sulla battigia, a chiedersi se non è il caso di partire con la mente e farsi travolgere dalla passione, quell’ultima volta per poi dirsi addio probabilmente per sempre. Quante volte abbiamo avuto l’impressione di avere intrapreso una strada sbagliata nelle nostre decisioni non solo sentimentali? Quella strada sbagliata che però ci ha fatto sentire vivi, ci ha travolto, ci ha esposto enormemente a rischi e che sicuramente ci ha cambiati. L’importante non è sbagliare strada, l’importante è conoscerla e avere il coraggio e l’intelligenza di saper tornare sui propri passi”, spiega Gero.

È online anche il videoclip realizzato da Perla Giraudo con la tecnica del motion design.

L’ispirazione per questo video è nata subito dopo aver ascoltato il brano di Gero – racconta la regista -. Il video è frutto di 50 ore di lavoro, suddivise in circa un centinaio di disegni, tutti volti a raccogliere un unico concetto: la perdita, il dover lasciare andare. Tutti abbiamo perso qualcosa. Tutti abbiamo dovuto lasciare qualcosa. I due personaggi del video ce lo ricordano, mentre guardano un mare che inghiotte i loro ricordi sposandosi, con il concetto di un paese che ha un po’dimenticato la sua bellezza, attraverso la rivisitazione del ratto delle Sabine del Giambologna e del ratto di Polissena di Fedi. In questo periodo storico, abbiamo dovuto abbandonare cose e persone a noi care per reinventarci e costruire qualcosa di nuovo e nulla come il brano di Gero, mi sembrava più attuale da rappresentare metaforicamente”.

GERO (o Gero Riggio), pseudonimo di Calogero Pasquale Riggio nasce a Mussomeli (CL) nel 1987. Nel 2007 è Finalista al Festival di Castrocaro con prima serata su Rai Uno. Nel 2009 pubblica il suo primo demo album “Guardando nel mio specchio” distribuito da Major-free che contiene il singolo “L’Indistruttibile” ripubblicata sulle compilation di Radio Tour Festival e Suono Siciliano (distribuzione USA, Argentina e Canada). Nel 2009 è concorrente del talent-show in onda su Antenna Sicilia “Domani Festival” valevole per l’accesso al Festival della Canzone Siciliana.

Nel 2010 è protagonista di una puntata di “Italia Ti canto” in onda su Rai Due dove presenta due brani dell’album. Nel 2012 partecipa come ospite a “Telecolorissimi” e nella famosa trasmissione “Insieme” su Antenna Sicilia dove presenta l’inedito “Mountain Bike”. Nello stesso anno è in Tour Promozionale con l’Orchestra Pop Siciliana dove porta dal vivo i suoi inediti. Dal 2015 pubblica su tutte le piattaforme i nuovi singoli: “Dieci & Love” “Un Estate a Ritmo di Dance” “E’ Natale” “Oltre Il Silenzio” e “L’Amore Salva” che viene anticipato da Repubblica Tv. Nel 2017 pubblica una mini-fiaba dal titolo “La piccola bicicletta rossa” per “Io scrivo per voi” progetto benefico per raccolta fondi per il sisma del centro-italia. Nel corso degli anni Gero viene scelto come open-act di alcuni concerti di Ron, Gatto Panceri, Francesco Tricarico e Tinturia.

Il 18 gennaio 2018, vigilia del compleanno di Paolo Borsellino, esce su tutte le piattaforme “Svuoto Il Bicchiere” il cui clip è stato interamente realizzato da Gero. A febbraio, nei giorni del Festival, è premiato a Casa Sanremo da Radio Italia e si esibisce presso la Sala Lounge Lucio Dalla. Ad aprile 2019, in occasione del Tour “Change Your Step” si esibisce al Club Tenco di Sanremo.

A gennaio del 2020 pubblica per l’etichetta indipendente Carioca Records, l’album di inediti “Un Anno In Più”, anticipato dal singolo e dal video “L’Ultimo Piano”. A settembre 2020 è uno dei dieci residenti selezionati da “Musica contro le mafie” per “Sound bocs” la prima Music Farm a sfondo civile mai realizzata in Italia.