Disponibile su tutte le piattaforme di streaming online Piccolastellablu, nuovo singolo dell’artista cagliaritano Michelegiuseppe Rovelli, al suo esordio in studio da solista.

Il brano, a breve in rotazione sulle radio nazionali, è stato registrato e suonato interamente da Rovelli presso il janeStudio di Cagliari e vede la collaborazione di Giuseppe “Joe” Murgia al sassofono, Pietro Medda alla tromba e Maurizio Ligas al trombone. Da segnalare, inoltre, la collaborazione con Riccardo Onori (storico musicista di Jovanotti) durante la prima stesura del brano, mentre il mastering è stato curato dall’ingegnere del suono Marti Jane Robertson.

“Ognuno di noi ha una sua piccola stella blu – racconta Michelegiuseppe Rovelli -, la mia l’ho trovata nella donna che ha cambiato la mia vita. Ho sempre avuto molta difficoltà a far combaciare la mia vena artistica con i sentimenti e per questo motivo ho deciso di far coincidere il mio esordio discografico con una dedica speciale alla sua persona, che in tutti questi anni mi ha supportato e aiutato a comprendere, gestire e superare tutti difficili momenti di cui è costellata la vita di un artista. Ho voluto scrivere un testo semplice e diretto per esprimere quanto più di vero e sincero c’è nell’amore e nell’immensa fortuna capitatami avendola incontrata.”

L’allontanamento dalla persona amata provoca disagio e quindi, di contro, il riavvicinamento risulta inevitabilmente come un fattore di conforto: è questo il concetto sul quale è stata elaborata l’idea del videoclip di “Piccolastellablu”. Girare tutto per il verso dritto e poi mandare in reverse è molto interessante e porta a una profonda riflessione in merito alla reversibilità delle azioni che in ogni momento della vita vengono compiute. Il videoclip è ambientato nell’arco temporale di una giornata. Rovelli si ritrova stremato, sudato e distrutto nell’alba del parco di Molentargius, percorre varie zone della città di Cagliari, e man mano sempre più consapevole e tranquillo, arriva all’incontro con la donna al centro delle sue emozioni, nella zona del quartiere Castello, trovando finalmente conforto nel suo abbraccio. Il video è stato girato interamente con una Snorricam (camera fissata su un supporto montato sull’attore) sulla traccia di lavori quali “Requiem for a Dream” e “Pigreco” entramni di Darren Aronofsky. Per rendere i movimenti più fluidi il lavoro è stato girato a 30fps e poi rallentato a 24fps. Questo ha portato la necessità di pensare al playback e la sincronizzazione del cantato.

Musicista poliedrico, Rovelli da anni fa parte della scena nazionale in veste di live performer e produttore musicale. Dopo 18 anni passati lontano dalla sua amata terra, la Sardegna, ora vive e lavora a Cagliari, dove ha fondato il janeStudio, studio di registrazione sonora con al suo interno l’etichetta discografica MGJR Records, in società con la fonica americana Marti Jane Robertson. Abituato a lavorare nella stanza dei bottoni di grandi progetti musicali, nel 2019 decide di coronare il sogno e far conoscere le sue opere e la sua musica al grande pubblico.