Dopo mesi di stop forzato in tutto il mondo a causa dell’epidemia di Covid-19, il cinema riparte dalla Sardegna.

Si è svolta questa mattina a Cagliari, nella Sala Anfiteatro della Regione, la conferenza stampa di apertura del “Filming Italy Sardegna Festival”, giunto ormai alla sua III edizione.

A fare gli onori di casa il Presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, e l’Assessore del turismo, artigianato e commercio, Giovanni Chessa, accompagnati dall’amministratore delegato e direttore generale del Forte Village, Lorenzo Giannuzzi, che ospiterà l’evento da questa sera fino alla serata finale del 26 luglio.

Ha espresso grande soddisfazione Tiziana Rocca, fondatrice e direttrice generale del Filming Italy Sardegna Festival: “In questo anno speciale siamo molto felici di essere qui oggi. La Regione Sardegna è una regione incredibile che ha tutelato moltissimo il suo territorio, quindi il Festival sarà anche un momento per rilanciare quelli che sono i nostri luoghi meravigliosi come la Sardegna, infatti lanceremo l’hashtag #tornareinSardegna. Grazie a tutte le autorità locali che ci hanno aiutato a portare avanti il Festival, a non rinunciare a questa meravigliosa iniziativa che anche quest’anno vede tanti ospiti internazionali. Sono felice che Matt Dillon abbia accettato di essere il presidente onorario del Festival. La nostra madrina è l’attrice qui presente Ilenia Pastorelli. Ringrazio moltissimo anche Maria Isabel Diaz Lago, e infine il Forte Village che ha messo a punto un grande servizio di sicurezza per tutti gli ospiti”.

“Il Filming Italy Festival fatto in Sardegna per noi rappresenta l’opportunità di dare un segno di speranza rispetto al periodo che abbiamo vissuto di lockdown, – ha dichiarato il presidente Solinasriapriamo l’Isola ospitando una grande manifestazione che può rappresentare un’attrazione importante. Siamo alla terza edizione, nelle precedenti c’è stato un effetto positivo di promozione dell’immagine dell’Isola a livello internazionale. Speriamo che questo possa candidare la Sardegna ad essere non soltanto luogo di valutazione e promozione delle produzioni cinematografiche già realizzate, ma ad essere anche un set cinematografico permanente. In tutto questo la partnership con il Forte Village mi fa particolarmente piacere perché ha colto un messaggio importante, e cioè che la sicurezza sanitaria quest’anno sarà uno dei driver principali nella scelta delle destinazioni.”

Discorso a cui si è collegato anche l’Assessore del turismo, artigianato e commercio, Giovanni Chessa, ricordando lo slogan: “Noi diciamo vieni sano e riparti più sano”.

Ringraziamenti a Tiziana Rocca arrivano dalla madrina, Ilenia Pastorelli: “Ringrazio moltissimo Tiziana, che ha ridato speranza a chi, come noi, lavora nel cinema. Il nostro lavoro crea aggregazione.”

Aveva da sempre sognato di visitare la Sardegna Matt Dillon, qui in veste di presidente onorario: “L’Italia per me rappresenta una seconda casa, ho un legame affettivo molto particolare con questo Paese, non vedo l’ora di visitare tutti i meravigliosi posti che caratterizzano questa regione e chissà magari un domani potrei riuscire anche a lavorare qui” – ha affermato il famoso attore e regista statunitense.

Un pensiero particolare per l’Isola anche da parte dell’attrice cubana Maria Isabel Diaz Lago: “La Sardegna è un’isola e anche io vengo da un’isola, che è Cuba, quindi non c’è miglior frase per riassumere come mi sento se non quella di “mi sento un pesce nell’acqua”.

Il Festival comincia ufficialmente, dunque. Si parte da stasera con un’esibizione della cantante Arisa nella Piazzetta, al Forte Village, e si proseguirà con esibizioni, proiezioni e premiazioni fino a domenica.

Un’edizione particolare da tutti i punti di vista, che promette già di lasciare il segno per il mondo del cinema e per la Sardegna che lo ospita.

Filming-Italy-Sardegna-Festival-programma-2020