La crisi economica provocata dalla diffusione del virus Covid-19 in tutto il mondo ha accelerato una tendenza che già si poteva osservare negli ultimi anni, ovvero la trasformazione del mercato dell’auto e lo spostamento dei gusti degli automobilisti verso SUV e Crossover.

Nello scorso mese di luglio la quota di mercato di SUV, crossover e fuoristrada è cresciuta ancora raggiungendo il 47,7% con 65.330 immatricolazioni totali, a scapito delle berline che si sono fermate a 57.377 immatricolazioni, ovvero il 41,9% del mercato. Alcuni studi focalizzati sul mercato statunitense suggeriscono che entro 5 anni la quota totale di mercato di SUV, Crossover e fuoristrada sarà addirittura del 75%.

Questa tendenza è confermata dalla scelta di numerose case costruttrici di puntare ampiamente sulla produzione di SUV per i loro nuovi modelli, come ad esempio la Volkswagen che, oltre a produrre alcuni Crossover storici e tra i più venduti al mondo come Tiguan e T-Cross, è pronta a lanciare sul mercato il nuovo SUV Nivus. Altre case automobilistiche seguono questo esempio, compresa l’italiana Alfa Romeo e le tedesche BMW ed Audi con il suo SUV Q5, che si va a sommare ai già popolarissimi SUV Q2 e Q3, ampiamente disponibili nel mercato dell’usato.

Il rinnovamento infatti non riguarda solo i modelli nuovi, ma inevitabilmente coinvolge anche il mercato delle vetture di seconda mano, tra le quali si trovano sempre più SUV di alta qualità disponibili a prezzi accessibili e con chilometraggio limitato. Un’occhiata al sito specializzato in vendita di auto online controllate e garantite autoo.it permette di avere una panoramica di quelli che sono i SUV usati più richiesti dagli automobilisti e che hanno migliore mercato, ovvero vengono venduti più velocemente, con una media di 66-70 giorni di tempo necessari per trovare un acquirente.

La classifica dei modelli usati più venduti nei mesi tra giugno e luglio 2020 è guidata dalla Dacia Duster con 2.688 unità, che risulta anche tra i SUV più economici, seguito a ruota dalla Peugeot 2008 con 2.499 unità, dalla Ford Ecosport con 1.963 vetture di seconda mano vendute e dal Volkswagen T-Roc che ha fatto registrare 1.644 passaggi di proprietà.

Tra i Suv usati più venduti che rientrano nella fascia economica, ovvero con un prezzo uguale o inferiore ai 10.000 euro, oltre alla già menzionata Dacia Duster troviamo anche il gettonatissimo Nissan Qashqai, per il quale ad inizio 2021 sarà lanciata la nuova generazione. Passando invece ai SUV più costosi, la classifica è guidata dalla Range Rover, il cui prezzo anche da usata può sfiorare i 40.000 euro per un modello del 2014.

Le novità in arrivo non mancano, a partire dalla nuova generazione della BMW X1 che sarà lanciata sul mercato non prima del 2022, ma intanto la prima generazione è tra le più gettonate nel mercato dei Suv usati, assieme alla sorella BMW X2. I SUV dei costruttori tedeschi sono in generale molto apprezzati per la loro affidabilità, un fattore che gli automobilisti considerano prioritario per la scelta del veicolo, ancora più del prezzo.