Godere della compagnia di un cane è un’esperienza unica e impagabile per quanto arricchisce, ma è anche un impegno. Prendere un cucciolo significa accudirlo, dedicargli tempo e mantenerlo, sostenendo una lunga serie di spese per preservare la sua salute e il suo benessere.

Le spese fondamentali

Secondo un’indagine dell’Adoc, mantenere un cane di taglia media costa all’incirca 1.800€ all’anno tra cibo, veterinario e accessori vari. Per quanto riguarda l’alimentazione esistono croccantini più economici di altri: al supermercato si trovano pacchi da 10Kg a meno di 15€, mentre nei negozi specializzati confezioni da 15Kg di marche più note costano anche 70/80€. Attenzione però, perché acquistare cibo scadente potrebbe non fare bene al cane e non essere gradito, mentre fargli mangiare gli avanzi è sconsigliato da tutti i veterinari. L’ideale è scegliere un prodotto buono e certificato, pagando un prezzo medio di 3,5/4€ al Kg e risparmiare acquistando formati maxi.

Le spese mediche standard riguardano il microchip, che costa circa 25€, le visite ordinarie, gli antiparassitari e le vaccinazioni dal veterinario. Servono generalmente due visite all’anno per un totale di 25/40€ a visita, più i vaccini che costano mediamente 40€. Il prezzo degli antiparassitari, essenziali per la salute del cane, varia tra i 23€ e i 38€ a seconda che scegliate le fialette o i collari. Passiamo agli accessori: la cuccia, le ciotole, qualche giochino, il guinzaglio e il kit per raccogliere la pupù del cane sono fondamentali per un totale di circa 100€ una tantum.

Altre spese extra

Se cibo, veterinario e alcuni accessori sono essenziali, mettete già in preventivo delle spese aggiuntive. Potete evitare cappottini luxury, ma se prendere un Chihuahua un vestitino per le passeggiate invernali è quasi obbligatorio, dato che questa razza soffre particolarmente il freddo. Ci sono cani poi con un tipo di pelo che necessita di specifica toelettatura, non semplice da fare a casa, soprattutto nel caso di cani di taglia media o grande. Un professionista può costare da poche decine a diverse centinaia di Euro in base al peso del cane e all’entità del lavoro.

Va anche considerato che, quando partite per le vacanze, dovrete trovare una sistemazione che accetti anche Fido o pagare una pensione. Qui i costi sono molto variabili, quindi è bene informarsi con cura. In ogni caso provvedere al trasporto adeguato e sicuro del cane in auto è imprescindibile. Se invece dovesse capitarvi di cambiare città, Fido dovrà seguirvi nel trasferimento e imbarcarsi sull’aereo insieme a voi. A tale proposito, per sapere quanto costa spedire un cane si possono consultare siti specifici. Ogni compagnia aerea ha un proprio tariffario, sul quale incidono principalmente la razza, la taglia del cane e la distanza. Più è lontana la meta e più grande è il cane, quindi più spazio occuperà con il suo trasportino, maggiori saranno i costi. Dovete anche sapere che i cani appartenenti a razze brachicefale necessitano di un trasportino più ampio della loro taglia per assicurargli un’adeguata ventilazione.

Altre spese accessorie che potreste dover affrontare riguardano l’assicurazione per le spese veterinarie e i danni a terzi causati dal cane, eventuali lezioni di addestramento e possibili imprevisti di vario tipo per cui conviene sempre premunirsi.