PalaSerradimigni stregato per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari in Fiba Basketball Champions League. Dopo la bella vittoria colta una settimana fa sul campo del Murcia, la squadra di coach Federico Pasquini è inciampata con il Monaco, davanti ai propri tifosi, nella quarta gara della competizione europea. Il match, a cui non ha preso parte Rok Stipcevic, è terminato col punteggio di 81-63 per il team francese.

Gara equilibrata nei primi minuti, poi era il Monaco a provare l’allungo. Break di 8-0 dei francesi e punteggio sul 15-8 ospite, quando mancavano poco meno di 4’ alla prima sirena. Timeout di coach Pasquini ed il Banco ritrovava il bandolo della matassa, mettendo a segno un controbreak di 8-0, sospinto dalle triple di Polonara e Bamforth, che lo riportava sul +1 (16-15). Botta e risposta negli ultimi 2’ ed il periodo terminava in perfetta parità, sul 20-20.

Nella seconda frazione i biancoverdi sassaresi soffrivano la pressione difensiva degli avversari, che piano piano arrivavano al proprio massimo vantaggio nel match, +9 (36-27), a 3’27” dall’intervallo. Coach Pasquini costretto ad un nuovo timeout e la Dinamo, al rientro in campo, rialzava la testa con il solito Bamforth e Randolph al primo centro della serata. A 3’14” dalla seconda sirena il tabellone diceva 36-29 per il Monaco. Lo scarto rimaneva immutato all’intervallo, che arrivava col punteggio sul 41-34 ospite.

In un avvio di terzo quarto caratterizzato da tanti errori al tiro e da un gioco frammentato, la Dinamo riusciva a riaffacciarsi in alcune occasioni sul -5, ma nella seconda metà della frazione il Monaco si scatenava e, con un buon contributo di Evans, volava sul +11, sul 53-42 a 2’53” dalla fine del periodo. Si andava agli ultimi 10′ sul 58-47 francese.

Fiammata biancovere all’inizio dell’ultimo quarto con le triple di Spissu e Bamforth, che valevano il nuovo -5 (53-58) a 8’56” dalla fine della partita. Ma il Monaco, freddissimo, rispondeva con un parziale di 9-2 e ritoccava il massimo vantaggio, portandolo a +12, sul 67-55, dopo soli 2’. Il momento più difficile per gli ospiti era passato e la Dinamo abbassava definitivamente la guardia. Última nota di cronaca, il massimo vantaggio assoluto del Monaco: +19, sul 79-60.