Severa sconfitta per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari sul campo della Red October Cantù.

La squadra di coach Federico Pasquini è stata battuta con il netto punteggio di 90-69 nella quarta giornata di andata della Serie A di basket.

Privo dell’infortunato Lydeka, il Banco ha sofferto la fisicità dei canturini e, una volta perso anche Savanovic per cinque falli, non ha più avuto la forza di reagire. Avvio di gara che vedeva la Dinamo un po’ in difficoltà. Una Cantù più tonica e con un Travis assoluto rebus irrisolto per la difesa sassarese, dava un paio di spallate prima di trovare un buon break a 2′ dalla fine del primo periodo, che la portava sul massimo vantaggio, 27-19.

La Dinamo rosicchiava due punticini alla prima sirena, poi la gara cambiava registro. Un tecnico fischiato a Pilepic per proteste all’inizio del secondo quarto, dava una spinta al recupero degli uomini di coach Pasquini, che impattavano sul 30-30, poi passavano a condurre (38-34) a circa metà frazione. Gara dalle percentuali altissime, non il trionfo delle difese. Si andava all’intervallo sul 51-49 per i padroni di casa.

Il terzo quarto era ancora di marca Red October. I lombardi premevano di nuovo sull’acceleratore e, con un parziale di 18-10 si portavano sul +10, 69-59, quando mancavano 2′ alla terza sirena. Un fallo fischiato a Savanovic seguito da un tecnico per proteste, mandavano il giocatore del Banco in panca per cinque falli, davano la possibilità a Cantù di allungare ancora ed il quarto si chiudeva sul 72-59.

Nell’ultimo Cantù dilagava, con la Dinamo che non aveva mezzi per contrastarne centimetri e fisicità.