Si interrompe finalmente la striscia negativa della Hertz Cagliari Dinamo Academy nella Serie A2 di basket. Dopo aver collezionato otto sconfitte consecutive, la squadra guidata in panchina dal coach Alessandro Iacozza, ha colto un’importantissima vittoria esterna, sul campo della Bakery Piacenza, col punteggio di 74-77, nella gara valevole per la dodicesima giornata del campionato cadetto.

La Bakery partiva forte, con un parziale di 6-0, ed era Johnson a rispondere, riportando i suoi sul -2. Le due squadre rimanevano vicine, con la Hertz indietro di qualche lunghezza. A 3’17” dalla prima sirena, Miles firmava il pareggio sul 10-10, ma i padroni di casa rispondevano subito con un nuovo parziale di 8-0. Quasi a fil di sirena era, poi, ancora Miles a metterci una pezza con un canestro dalla lunga distanza e, al 10’, il tabellone diceva 18-13 per Piacenza.

Voskuil insaccava subito una tripla, poi segnava anche Perego e la Bakery tornava sul +10 in avvio di seconda frazione (23-13). A 8’10” dall’intervallo arrivava il massimo vantaggio dei piacentini, ancora con una tripla di Voskuil, sul 26-15. A questo punto, pian piano, la Herts risollevava la testa. Rovatti, Johnson e Miles erano i maggiori protagonisti del recupero ed era poi Rullo a segnare prima la parità sul 31-31, poi il vantaggio (34-31), a 3’21” dall’intervallo. Miles allungava ancora le distanze, poi la Bakery trovava in Perego e Crosariol le chiavi dell’immediata rimonta. Ad 1’37” dalla fine del periodo, il match era in perfetta parità, sul 37-37. Gara ora in equilibrio e si andava negli spogliatoi per la pausa lunga sul 41-39 cagliaritano.

Squadre sempre vicine nella terza frazione ed alterni vantaggi, di poche lunghezze. Sul finire del quarto la Hertz provava a premere sull’acceleratore e faceva segnare il proprio massimo vantaggio, sul 61-55 a 1’41” dalla terza sirena. Si andava poi agli ultimi 10’ di gara sul 63-59 per la Hertz.

Ultimo quarto ancora punto a punto, con l’Academy che manteneva il naso avanti, seppur di pochissimo. La Bakery impattava sul 71-71 con Crosariol, a 3’17” dalla fine della partita ed era una tripla scoccata da Miles a 8” dalla fine a risolvere il match.