Si interrompe a Brescia la striscia di cinque vittorie consecutive della Dinamo Banco di Sardegna Sassari. La squadra di coach Pasquini, priva dell’infortunato Dusko Savanovic, è stata sconfitta dalla Germani Basket, al termine di una gara dal punteggio molto basso, per 56-48.

Prime battute di studio, poi era la Dinamo a provare ad andar via. A 4’40” dalla prima sirena, Carter firmava il +6 dei suoi (13-7), ma rispondeva subito Michele Vitali con una tripla. Le due squadre rimanevano vicine e i primi 10’ terminavano sul 16-13 per i biancoblù.

Nel secondo quarto partiva bene Lawal, ma Brescia indovinava una serie di triple che le permetteva di mettere la freccia e, addirittura, raggiungere il +7, sul 29-22 a 4’03” dalla fine della frazione. Negli ultimi minuti la Dinamo rosicchiava qualche punticino e si andava negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 31-27.

Al rientro in campo la Germani usciva decisamente meglio dai blocchi. Primo parziale di 7-0 e punteggio sul 38-27 dopo 2’ di gioco. Coach Pasquini chiamava subito timeout, ma al ritorno sul parquet era ancora Brescia a macinare punti, fino a toccare il massimo vantaggio di +15, 42-27, quando mancavano circa 3’ dalla terza sirena. Il Banco riusciva a ridurre leggermente il gap, che restava però di 10 lunghezze al termine del periodo (44-34).

Nell’ultimo quarto la Dinamo, con una fastidiosa difesa a zona, riusciva a ricucire quasi del tutto lo strappo, fermandosi sul -2 (45-47 a 6’31” dalla fine). Se fino a questo momento della frazione era stata Brescia a non riuscire a trovare il canestro, ora si aggiungeva anche la Dinamo e, per 4’30” entrambi i canestri rimanevano inviolati. Si sbloccavano i padroni di casa, mentre per i biancoblù sassaresi si era ormai definitivamente spenta la luce.