Il Comune di Porto Torres ha avviato il 14 settembre, con scadenza il 5 ottobre, una procedura di evidenza pubblica per l’affidamento in concessione d’uso della gestione di sei impianti sportivi.

L’obiettivo è dare in gestione e valorizzare gli immobili, mantenendo la finalità sportiva e offrendo una proposta di riqualificazione, rigenerazione e ammodernamento. L’avviso e la relativa modulistica sono scaricabili dalla home page del sito web comunale, sezione Avvisi e scadenze.

I sei impianti oggetto della procedura sono i campi di calcio n. 2 e 3 di viale delle Vigne, il campo di calcio in sintetico di via Brunelleschi, il campo di calcio “Occone” in via Petronia e le palestre di boxe in via Petronia e via delle Vigne.

Possono partecipare società e associazioni sportive dilettantistiche, Enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e Federazioni sportive nazionali. L’indagine esplorativa pubblica è mirata a promuovere la pratica delle attività sportive, sociali e aggregative tra tutti i cittadini, con particolare riferimento alle fasce d’età scolastica, adolescenziale, giovanile e anziana.

Con il progetto si intende, inoltre, valorizzare l’associazionismo sportivo senza finalità di lucro, garantire dei servizi a valenza sociale, ottenere oneri congrui a carico degli utenti, salvaguardare e implementare il patrimonio dell’impianto sportivo, coordinare i progetti del Comune con le attività di altre associazioni, promuovere l’attività sportiva tra i giovani come strumento di integrazione e inclusione. La durata della concessione non sarà inferiore a cinque anni con decorrenza dalla sottoscrizione del contratto, ma verrà poi determinata proporzionalmente al valore dell’intervento proposto.

Il concessionario dovrà occuparsi, tra le altre cose, della custodia, manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto, delle spese di gestione, dei servizi e delle utenze, del rispetto della normativa sulla raccolta differenziata, della sorveglianza e della pulizia dell’impianto.

Nella proposta dovrà essere prevista la messa a disposizione gratuita a favore dell’Amministrazione, previo accordo, dell’impianto sportivo per iniziative organizzate o patrocinate dal Comune secondo quanto stabilito in convenzione. L’affidatario potrà usufruire dei proventi derivanti dalle tariffe d’uso, dalla vendita dei titoli di accesso per manifestazioni o eventi organizzati all’interno del complesso sportivo.

Il concessionario disporrà anche delle risorse derivanti da quote associative, da sponsorizzazioni autonomamente acquisite e materiale pubblicitario posto all’interno dell’impianto, dai contributi e dalle entrate derivanti dalla gestione del punto di ristoro.