Il Mamatita festival, evento organizzato a Alghero dall’Associazione Spazio T con direzione artistica di Chiara Murru, si prepara a vivere la settimana conclusiva del suo ricco programma e di uno straordinario mese di settembre fatto d’arte, di divertimento, di colori, di spettacolo e d’una città che è sempre più consapevolmente teatro.

Domani, venerdì 27 settembre, sarà un giorno speciale per il festival, per il suo staff, per la comunità algherese e per Ruben Mureddu, artista che con le sue mani ha colorato di magia lo spazio urbano, rigenerandolo e riqualificandolo, conquistando l’attenzione della città, gli sguardi di gioia dei bambini e la curiosità dei grandi. Il tutto sino ad arrivare alla ribalta nazionale e internazionale, considerando che il murale realizzato sul tetto (600 mt) e sulle mura perimetrali (150 mt circa) della scuola primaria dell’Asfodelo è da record. Sul tetto un enorme e bellissimo clown che si inchina e ringrazia la platea algherese, immagine visibile – a brevissimo – su Google Earth online e conseguentemente in ogni parte del mondo; sulle mura altri splendidi disegni originali ispirati alla creatività messa su foglio dai baby studenti dell’Istituto. Un capolavoro di creatività, dono alla comunità.

Un’opera da record s’è detto – il più grande murale orizzontale mai realizzato in Sardegna -, che domani alle ore 11 sarà ufficialmente presentata ai media nel corso di un momento immaginato ad hoc alla presenza della direttrice artistica del festival Chiara Murru, dell’artista Ruben Mureddu, del sindaco di Alghero Mario Conoci, dell’assessore alla Cultura e Turismo Marco Di Gangi, del dirigente scolastico Giovanni Ibba, le maestre del primo e del secondo plesso e di tutti i bambini che hanno partecipato all’ideazione e realizzazione dell’opera. Colonna sonora della mattinata sarà l’allegro suonare e divertirsi della Royal Circus Ostrika, piccola orchestra di strada del Circo Paniko.

Ma sono tantissimi gli appuntamenti del fine settimana del Mamatita. Oggi alle 19 da Amare Fertilia è in programma un suggestivo incontro con i MagdaClan Circo: quattro chiacchiere da fare con questi straordinari artisti sorseggiando un buon bicchiere di vino, offerto a un prezzo agevolato come aperitivo festival.

E poi via, fra i tanti volti di un programma che domani alle 18 si articola fra lo yoga a Fertilia a cura del Nurayama Yoga (h 18); lo spettacolo dello straordinario DuoFlosh (h 20)in piazza Sulis fra giocoleria, acrobazie, equilibrismo e tanti giochi proposti alla platea dai due clown Nik & Frank; la performance “Ginette et son monde” a cura della straordinaria Céline Bryart in Largo San Francesco alle 21 e lo show “Emisfero” riproposto dal MagdaClan Circo sotto lo Chapiteau di Fertilia alle 21: fortemente consigliata la prenotazione. 

Il sabato del festival ricomincia dalla piazza del Mercato a La Pietraia: ore 16:30 raduno dei convocato e alle ore 18 fischio d’inizio per la performance “Y – la variabile del calcio” con i Dynamis a proporre il calcio secondo una nuova e divertente prospettiva; Alle ore 20 a Lo Teatrì spazio al MamatitaOff: Storie a manovella di e con Caterina Civai (ingresso 5 euro); alle 21 a Fertilia sarà ancora MagdaClan Circo e alle 21:30 toccherà invece a Céline Bryart concedere il bis in Largo San Francesco.

Domenica cala il sipario sull’edizione 2019 del Mamatita festival. Alle 18 a La Pietraia si gioca ancora una volta il calcio proposto dai Dynamis; dalle ore 21 a Fertilia andrà in scena l’ultima replica del grande spettacolo dei MagdaClan Circo, “Emisfero”, chiusura in bellezza anche in centro con “Steampunk Movement”, attesa futuristica e accattivante performance itinerante offerta dagli artisti dello Shedan Fire Theater.