Al via Ucronie 2020, ultimi preparativi in vista della quarta edizione del FantaFestival, organizzato dall’Associazione Culturale Tra Parola e Musica – Casa di Suoni e Racconti, sotto la direzione artistica del musicista Andrea Congia.

Dall’immaginazione all’idea fantamusicale, alla performance, passando per racconti, drammatizzazioni, canti, composizioni musicali e coreutiche e tanto altro ancora, per dare vita a un’azione immaginifica collettiva in cui il Contatto assume tutt’altro significato. Un intreccio con la nostra Realtà e la sua trasposizione in Arte, la storia dell’attuale vissuto collettivo portato al parossismo. Durante le performance sarà la Musica, in qualità di amplificatore espressivo ed emotivo, a fare da collante estetico per tutte le altre Arti che, insieme, daranno fattezze, corpo e vita a questa “irreale realtà”, in una costante elaborazione multiartistica. 

Andrea Congia – Foto Gianni Mameli

Il mondo immaginario – Next contagio sarà la dimensione alternativa rappresentata in questo 2020: un Mondo suddiviso in tre episodi nel quale si potrà fare musica solo senza toccare gli strumenti musicali. La sua trama sarà basata su questo assurdo ma concreto presupposto e le performance che scaturiranno, avranno come protagonisti alcuni attori, personaggi “principali”, e il gruppo del Living Canvas, un vero e proprio Canovaccio Vivente.

Un Mondo distopico ispirato dall’attuale pandemia globale, sarà disegnato a Cagliari, oggi, Venerdì 24, Sabato 25 e Domenica 26 Luglio 2020, alle ore 20:30, all’interno dei Giardini Pubblici, di fronte alla Galleria Comunale d’Arte. Le musiche e le voci fantasma della Void Orchestra e del Coro delle Sette Spade (diretti dal chitarrista Andrea Congia) scandiranno i movimenti dei Gapdancers che si muoveranno intorno ad alcuni particolari strumenti musicali, i Theremin, capaci di produrre suono senza alcun contatto fisico. 

A causa dell’emergenza sanitaria derivante dal COVID-19 al pubblico sarà richiesto di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e verrà disposta la misurazione della temperatura prima dell’accesso all’area di Spettacolo. Il Pubblico presente sarà invitato a indossare abiti e mascherina nera (dress-code del Mondo evocato), trasformando in elemento scenografico l’indispensabile presidio sanitario.

Info: Associazione Culturale Tra Parola e Musica – Casa di Suoni e Racconti +39 345 3199602 – traparolaemusica@gmail.com.