I Green Day, vincitori di 5 Grammy Awards e inseriti nella mitica Rock and Roll Hall of Fame, annunciano il loro nuovo tour mondiale che farà tappa in Italia il prossimo 10 giugno 2020 all’Ippodromo SNAI San Siro di Milano. Contemporaneamente la band svela anche il nuovo attesissimo singolo “Father Of All…”, primo estratto dal loro tredicesimo album in studio (dal titolo omonimo), in uscita il 7 febbraio 2020 su etichetta Reprise/Warner Records.

La band, icona del rock, sarà impegnata in un grande tour mondiale negli stadi assieme ai co-headliner Weezer e Fall Out Boy. The Hella Mega Tour, in collaborazione con Harley-Davidson, prenderà ufficialmente il via il 13 giugno 2020 a Parigi e toccherà svariate città in tutta Europa, in Gran Bretagna e Nord America. Inoltre i Green Day si esibiranno in una serie di concerti in Asia. Il pre-order del disco Father Of All… è disponibile a questo link.

I biglietti per la data italiana saranno disponibili in anteprima per i possessori di Carta American Express a partire dalle ore 10:00 di martedì 17 settembre su ticketmaster.it/americanexpress. Gli iscritti a MyLiveNation avranno accesso alla pre-sale dalle ore 10:00 di giovedì 19 settembre su livenation.it. Entrambe le pre-sale avranno termine alle ore 17:00 di giovedì 19. La messa in vendita generale partirà invece dalle ore 10:00 di venerdì 20 settembre su ticketmaster.it, ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

I Green Day si sono formati nel 1986 a Berkeley (CA) e da allora sono una delle band con più dischi venduti nel mondo di tutti i tempi (oltre 70 milioni di copie vendute e oltre 10 miliardi di streams). Il disco che li ha rivelati al mondo, Dookie, uscito nel 1994, ha venduto oltre 10 milioni di copie e raggiunto la certificazione Diamante, riaccendendo l’interesse popolare e i riflettori sul genere punk rock e proiettando la band verso una carriera costellata di successi e hit planetarie.

Entertainment Weekly ha dichiarato che i Green Day sono “la band più influente della loro generazione”, mentre Rolling Stone ricorda che “i Green Day hanno ispirato le giovani band più di chiunque altro dopo i Kiss, e continuano a farlo!”.

Nel 2004 i Green Day hanno pubblicato la rock opera American Idiot che ha catturato l’attenzione di un’intera nazione, vendendo oltre 7 milioni di copie negli Stati Uniti e portando a casa il Grammy Award come miglior Album Rock. Mojo ha dichiarato: “si tratta di un lavoro impressionante, il tipo di disco che instaura nuovi parametri per una band punk/rock’n’roll nel 21° secolo”. Nel 2010 è stata realizzata una versione teatrale di American Idiot che ha debuttato a Broadway e ha ricevuto grandi consensi di critica e pubblico.