Lei è l’icona delle donne, Elisabetta II, Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth, 94 anni compiuti lo scorso 21 aprile (1926), simbolo nell’immaginario collettivo mondiale di salute e longevità; Elisabetta che tra aprile e maggio (appena per la 4° volta in 68 anni di Regno) ha rilasciato dichiarazioni, parlando del coronavirus, lanciando messaggi di speranza come: “Vinceremo e torneremo insieme” e “Mai mollare”.

SassariBaz al secolo Marco Bazzoni, comico storico della trasmissione cult Colorado, attualmente alla conduzione del programma “Tutti pazzi per RDS” in compagnia di Rossella Brescia e Ciccio Valenti, ha voluto omaggiare la Regina del Regno Unito ELISABETTA II partecipando al video del cantautore Igor Nogarotto dal titolo “ELISABETTA”.

Nel video, oltre a Baz, anche un’altra sassarese attrice protagonista, Romilda Tanda e tanti volti noti del mondo dello spettacolo che hanno voluto omaggiare la Regina: da Giuseppe Giacobazzi, Marco Della Noce, Leonardo Manera e Giorgio Verduci colonne storiche di Zelig, a Capitan Ventosa e Cristiano Militello di Striscia la notizia, a Marco Sentieri finalista del Festival di Sanremo 2020.

Dopo il successo di “Eleonora sei normale”, progetto sui disturbi alimentari, il secondo singolo del cantautore Igor Nogarotto estratto dall’album “D Di Donne” è “Elisabetta” tributo all’icona mondiale della longevità e della salute la Regina ELISABETTA.

Descrivendo il momento di difficoltà economica del Paese, l’autore Igor Nogarotto, indebitato con la sua compagna, dichiara di tentare la fortuna cercando una HIT perché: “Elisabetta noi senza tetto, ti canto e spero di avere successo, così poi ti restituisco tutto”.

“Elisabetta” è la seconda tappa dell’iter di brani interamente dedicati al mondo femminile, tutti facenti parte del concept album di Igor Nogarotto dal titolo “D Di Donne”: mentre in “Eleonora sei normale” si è affrontata una tematica riflessiva come i disturbi alimentari in “Elisabetta” si tratteggia il lato più ironico e giocoso della Donna. Il progetto “Elisabetta” segue il brano “Eleonora sei normale” che ha avuto un enorme successo mediatico (è stato anche trasmesso a “Striscia la notizia”) ed una grande approvazione popolare nel trattare una tematica delicata come i disturbi alimentari (bulimia, anoressia, obesità ed altri DCA), patologia di cui si parla ancora pochissimo ma che colpisce giovani e bambini con i primi sintomi che si manifestano già dagli 8/10 anni, malattia che rappresenta la prima causa di morte dopo gli incidenti stradali tra i giovani e giovanissimi (particolarmente tra i 12 e i 25 anni). La campagna di sensibilizzazione, che vede testimonial Capitan Ventosa di Striscia, continua e grazie alla collaborazione con ALI DI VITA, da tutta Italia si sono già messi in contatto con l’associazione per chiedere aiuto più di 50 ragazzi che soffrono di disturbi alimentari.