La musica e le parole di Samuel, frontman dei Subsonica e protagonista della presentazione del suo libro “Come respirare” e del concerto di chiusura (“Golfo Mistico live”) della XXII edizione del festival. E poi ancora il racconto in musica, fra jazz e dintorni, di Simone Cavagnino, l’energia della cantautrice sassarese Angela Colombino e del progetto OK BA di Pasquale Demis Posadinu e Alberto Atzori. Cala il sipario sul festival Abbabula, mentre stasera andrà in scena l’ultimo appuntamento della prima edizione del festival “Fino a leggermi matto”. 

In attesa di vivere l’ultima pagina del neonato festival letterario, Abbabula si chiude fra gli applausi di un pubblico partecipe e rispettoso delle norme, voglioso di esserci e felice di essere tornato ad una dimensione live che tanto è mancata a tutti nel corso del lockdown e nell’immediato post lockdown. Tutto è accaduto nello spazio per gli eventi estivi allestito in via Diaz – fra l’Ex Ma e piazza Moretti – dall’Amministrazione comunale. Entrambe le iniziative sono organizzate dalla cooperativa Le Ragazze Terribili con il contributo del Comune di Sassari, della Regione Sardegna e della Fondazione di Sardegna. Preziose le partnership attivate con libreria Koinè, libreria Dessì, e Quod.

Nel corso delle quattro serate in calendario lo spazio di via Diaz è diventato sempre più un crocevia di incontro e scambio fra musica e parole, posto in cui incontrarsi immergendosi nelle proposte food & beverage, ascoltando la presentazione di un libro e aspettando l’inizio di un live fra spazi dedicati alla letteratura musicale e ai vinili. 

Oggi, 8 agosto dalle ore 20 al Quod di via Mercato, l’evento di chiusura del festival letterario “Fino a leggermi matto – Musica tra le pagine”: il regista sassarese Antonello Grimaldi dialogherà con Maurizio Blatto che presenta il suo ultimo libro “Sto ascoltando dei dischi”, appassionante biografia formato romanzo della storica firma della rivista “Rumore”. Ingresso libero.