Lo Spazio Bunker di Sassari riapre al pubblico con la seconda edizione della rassegna cinematografica Visioni Parallele, a cura della compagnia Meridiano Zero. Il programma si svolgerà da febbraio ad aprile 2020, e prevede sei titoli fra film e documentari, che sono stati in concorso nei maggiori Festival e rassegne del panorama nazionale e internazionale. Opere differenti che indagano i confini tra realtà e rappresentazione, tra vita privata e storia collettiva.

Primo film in programma, giovedì 13 febbraio alle ore 20:30, “Il principe di Ostia Bronx” di Raffaele Passerini. Un’osservazione ravvicinata della vita di Dario e Maury, due attori rifiutati dal teatro e dal cinema, che trasferiscono il proprio palco sulla spiaggia gay nudista di Capocotta, vicino a Ostia. Un film che celebra, in modo irriverente, il fallimento come parodia.

Domenica 23 febbraio, “Amore Carne” di Pippo Delbono, uno degli artisti italiani più apprezzati all’estero. La piccola camera o il telefonino del regista catturano momenti unici, incontri ordinari o straordinari, a volte gli attimi che precedono una catastrofe.

Giovedì 5 marzo, “La mafia non è più quella di una volta”, di Franco Maresco, premio speciale della giuria al Festival di Venezia 2019. Un film che si interroga sull’assenza o manipolazione della memoria a 25 anni dalle stragi di via d’Amelio e Capaci.

Domenica 15 marzo un nuovo appuntamento firmato Pippo Delbono con il film “Sangue”. Opera che intreccia passato e presente dello stesso Delbono con la vita di Giovanni Senzani, ex-brigatista, entrambi accomunati da una perdita, dal lutto per una persona cara.

Giovedì 26 marzo, il film del fondatore e regista del Teatro delle Albe: Marco Martinelli. “The sky over Kibera” ci racconta la “messa in vita” della Divina Commedia nell’immenso slum di Nairobi, Kibera, dove il regista ha lavorato con 150 tra bambini e adolescenti.

La rassegna si conclude giovedì 9 aprile con “Antropocene – l’epoca umana” regia di Baichwal, de Pencier, Burtynsky. Una testimonianza potentemente visiva di come l’uomo ha operato sull’ambiente negli ultimi 100 anni, tanto da far parlare di una nuova epoca geologica: l’Antropocene.

Ingresso 4 euro. Inizio proiezioni ore 20:30 presso Spazio Bunker, Sassari, via Porcellana 17/a.