Nell’ambito della prevenzione e repressione delle violazioni al Regolamento CE 1013/2006, che disciplina le spedizioni transfrontaliere di rifiuti, i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Cagliari, in collaborazione con i Carabinieri del NOE, nel controllare presso il Porto Canale il carico stipato in due container destinati in Turchia e dichiarato quale materiale per l’industria della plastica, hanno rinvenuto 46.500 kg di rifiuti plastici provenienti da operazioni di trattamento.

Il container e i rifiuti sono stati posti sotto sequestro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, alla quale è stato inoltre segnalato il responsabile della spedizione per “traffico illecito di rifiuti” e “falsità ideologica commessa dal privato”.