Domenica 13 ottobre debutta in Sardegna lo spettacolo TeLAI, ideato e realizzato da Elena Annovi (performer e scrittura del corpo), Manuel Attanasio (vocal performer) e Battistina Casula (regia, installazione e costumi) prendendo ispirazione dalle opere dell’artista ulassese Maria Lai, icona dell’ arte contemporanea isolana, e madre della Fiber Art in Sardegna: una corrente artistica afferente al Bauhaus, nella quale si sperimentava l’utilizzo di diversi materiali sia flessibili che elastici, per giungere, tramite l’intreccio a vere e proprie opere d’arte che portarono Maria Lai a conquistare la scena internazionale realizzando mostre personali in tutto il mondo. L’ evento, con inizio alle 18:30, si terràalla Locanda Minerva, situata nell’Oasi naturalistica Monte Minerva di Villanova Monteleone (SS).

I tre artisti creano un atto di ricerca che parte dal suono delle risonanze delle Domus de Janas (da tombe preistoriche scavate nella roccia, tipiche della Sardegna prenuragica) e si propaga fino al battito del telaio, strumento ancestrale capace di tessere in questo lavoro musica, danza e Fiber Art.

“Il processo drammaturgico, raccontano Annovi, Attanasio e Casula, inizia con una presa di coscienza e un conseguente atto di coraggio volto a disfarsi degli artefatti per far riemergere il vissuto attraverso la tessitura dello spazio e del corpo, accompagnati dalla suggestione delle opere di Maria Lai e dei suoi maestri che ne hanno ispirato la crescita poetica. L’intento è quello di portare i presenti in uno spazio e tempo, altro, in continua trasformazione per arrivare a uno stato essenziale”.

Lo spettacolo sarà la conclusione di una intera giornata dedicata all’artista sarda, che comincia la mattina alle 9:30 sempre alla Locanda Minerva, dove si terrà un laboratorio di panificazione a cura di Angela Masala che verrà unito a un’installazione di tessitura a cura di Giovanna Sogos come evento collettivo di tutti i partecipanti, inoltre i presenti potranno assistere alla creazione del “filindeu” fra le mani maestre di Gianfranca Dettori. 

Un evento unico ed estremamente suggestivo che segue le indicazioni di Maria Lai che diceva: “Non importa se non capisci. Segui il ritmo”.

L’ingresso allo spettacolo costa 10 euro ed è obbligatoria la prenotazione, mentre i laboratori sono a offerta libera. Info e prenotazioni al numero 320 0947156
Per chi fosse interessato ci sarà la possibilità di pernottamento e pranzo presso la Locanda Minerva (Per informazioni: 3289226392 – Maria | 3284326017 – Piero)