Se in più come socio hai un cane, il lavoro si trasformerà in gioia.

Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua, diceva Confucio.

Daniela Madau è una Guida Turistica della Sardegna di stanza a Norbello (OR); laureata in Storia dell’Arte, ad oggi lavora anche come social media manager specializzata nella promozione del territorio. Lola è una beagle di quattro anni e mezzo che le ha fatto scoprire una diversa tipologia di viaggio, facendo di lei una dog travel blogger. Il dog traveling, simpaticamente indicato come “viaggio a sei zampe”, consiste nel mappare gli itinerari e le strutture che accolgono i cani permettendo loro di godersi la vacanza tanto quanto noi.

Essendo una blogger, Daniela pubblica tutti i loro viaggi su damadelguilcier.com (Da.Ma del Guilcier), blog dal nome a cui è molto affezionata perché profuma di Medioevo: nasce dall’accostamento delle sue iniziali con la regione storica di appartenenza, il Guilcier. Anticamente chiamata Guilcieri, era una curatoria in una zona strategica del giudicato d’Arborea attraversata dal Tirso e dalla importante via di comunicazione che collegava Kalaris (Cagliari) con Turris Libisonis (Porto Torres). Un punto nevralgico, che richiama al movimento: uno degli obiettivi di Daniela e Lola infatti è diventare un punto di riferimento per amministratori e operatori culturali così da valutare insieme l’offerta pet friendly.

Un altro loro obiettivo è quello di mostrare che una vita a sei zampe è possibile: Daniela ha imparato quali attenzioni avere in qualità di padrone, come educare Lola e come farla essere a proprio agio tra le persone, così che ormai la “archeodog” è largamente apprezzata dai followers di Facebook e Instagram (@damadelguilcier).

Vivendo giornate così piene, abbiamo chiesto loro qual è l’ultimo pensiero prima di dormire. Daniela dice: “Ogni notte ripenso alla giornata appena trascorsa e a quanto sia fortunata nel gestire un lavoro che amo con una socia davvero unica, nella terra che amo e nel mio piccolo pezzetto di mondo dove ho deciso di vivere. Sogno a occhi aperti, sperando di poter realizzare il nostro sogno: essere consulenti a 360° in modo da poter proporre un servizio ottimale a coloro che vogliono strutturare e conoscere mete, non necessariamente dog friendly.”

Lola risponde col suo entusiasmo: “Cibo? Sì, confermo cibo e coccole! A parte cibo e coccole, coccole e cibo, osservo Daniela dormire e veglio perché il suo sonno sia tranquillo. Penso a quanto io sia fortunata nel far parte di un progetto ambizioso e a volte folle (Dani non me ne vorrà) ma che ci permette di vivere sempre insieme ogni fantastica giornata!”.