In questi anni un nuovo genere di alimenti tipicamente sardo ha iniziato la sua diffusione in tutta Italia e all’estero: si tratta dei prodotti a base di latte di capra, un’eccellenza che sta convincendo un numero sempre più alto di consumatori nel nostro paese e nel mondo.

Si parla di una tendenza che negli ultimi tempi ha fatto registrare numeri da record all’interno di un mercato che ormai è sempre più dominato da prodotti “genuini”. Un cambiamento, questo, che è diretto riflesso di una netta svolta nelle preferenze alimentari dei consumatori, oggi sempre più attenti a quello che comprano e a quello che mangiano. Ma quali sono attualmente i numeri di questo mercato?

 

Latte di capra e derivati: è boom in Italia

In questi ultimi anni, il latte di capra e i suoi derivati sono stati infatti al centro di un vero e proprio boom di richieste in tutto il paese. Lo sostengono i numeri, sia in termini di produzione che di vendite: solo nel 2016 sono infatti stati prodotti ben 6 milioni di litri di latte di capra, con un fatturato complessivo pari a 9 milioni di euro (decuplicato nell’arco di 4 anni). Numeri che hanno spinto le diverse aziende sarde ad ampliare i loro mercati verso l’estero, particolarmente in direzione USA, Regno Unito e Germania.

Si tratta di successo certamente dovuto, fra le altre cose, alla maggiore possibilità di reperire questi particolarissimi prodotti, che oggi sono presenti non più solo nei negozi fisici dedicati ai prodotti tipici sardi, ma anche su siti web dedicati alla spesa online di grandi e conosciuti distributori come Coop. E se dunque una parte di questa crescita sia sicuramente da ascrivere alle nuove soluzioni tecnologiche, non bisogna dimenticare come molti consumatori siano stati convinti all’acquisto dalle particolari proprietà di questo latte, che lo rendono un alimento più completo rispetto a quello di mucca, certo più diffuso.

 

 

Benefici, proprietà e controindicazioni

Il latte di capra è infatti un prodotto ricco di proprietà benefiche, soprattutto se confrontato con il più comune latte vaccino. La presenza infatti di abbondanti quantità di vitamine e antiossidanti insieme ad altri elementi preziosi come calcio, potassio, magnesio e fosforo, ne fanno un alimento che giova in particolar modo al cuore e alla circolazione sanguigna, così come al sistema immunitario. Grazie inoltre alla presenza della taurina, fa bene anche al sistema nervoso.

Naturalmente questo alimento, così come qualsiasi altro, non può comunque essere considerato adatto a tutti. Se infatti sono in molti a credere che il latte di capra non contenga lattosio purtroppo non è questa la realtà: ne contiene, anche se certo in misura minore, rendendolo quindi più digeribile anche da chi soffre di intolleranze.

Il boom delle vendite di questo latte e dei suoi derivati viene chiarito sia dai numeri, sia dalle grandi proprietà di questo alimento.