Ormai siamo abituati ad avere cani e gatti in casa, tanto che nessuno oserebbe mettere in dubbio la loro etichetta di animali domestici. La maggior parte dei proprietari nutre i propri pet con le crocchette, ma siamo davvero sicuri che questa sia l’alimentazione più indicata? In fondo migliaia di anni fa le crocchette non esistevano, dunque in qualche modo questi animali dovevano cibarsi. E se sono sopravvissuti senza problemi, molto probabilmente (anzi sicuramente) tutti i vezzi di oggi appaiono quantomeno superflui. Ecco perché oggi cercheremo di capire cosa mangerebbero cani e gatti in natura, ipotizzando una loro condizione allo stato brado.

Cosa mangiano gli animali domestici in natura?
Cominciamo con i migliori amici a quattro zampe dell’uomo, ovvero i cani. Lungo il corso dei secoli questi animali, grazie all’essere umano, hanno semplicemente ampliato i propri orizzonti alimentari. E questo gli ha ovviamente facilitato la vita, dato che l’addomesticamento consente loro di evitare di procacciarsi da soli il cibo. Cosa mangerebbe un cane allo stato brado? Tutto ciò che è nutriente e ricco di proteine, come la carne (dai topi ai conigli, passando per gli uccelli e persino gli insetti). Anche la verdura rientra nella loro dieta, per via della necessità di fare il pieno di zuccheri. Essendo onnivori, comunque, se l’occasione lo richiede possono mangiare di tutto, ma – come avviene per ogni specie – alcuni alimenti per loro sono tossici. E i gatti? I nostri amici pelosi, allo stato brado, si nutrono soprattutto di uccelli e di piccoli roditori, come topi e arvicole. Anche gli insetti e i rettili rientrano nel menu della loro dieta in natura, insieme a roditori più impegnativi come talpe e persino conigli. Infine, al contrario dei cani, i gatti non mangiano né frutta né verdura.

Le basi di un’alimentazione sana e bilanciata
Dopo aver visto qual è l’alimentazione naturale dei nostri amici a quattro zampe, è normale chiedersi quanto siano adatti al loro nutrimento i prodotti confezionati come le crocchette. A tale proposto è bene ricordare che esistono anche marche che rispettano la filosofia del “biologicamente appropriato”, come avviene con le crocchette per cani e gatti Canagan online, che vengono realizzate con grande attenzione a ciò che l’animale mangerebbe allo stato brado. In linea generale, qualsiasi cibo va bene purché contenga proteine e lipidi in grande quantità, i quali rappresentano la base alimentare per un cane in salute, lo sostengono e gli consentono di immagazzinare calorie per il movimento fisico. Possono mangiare anche i carboidrati, ma non sono essenziali per loro, visto che non si trovano in natura. Sono molto importanti poi le vitamine e i sali minerali, mentre le fibre non lo sono. I gatti, invece, come detto sono essenzialmente carnivori e quindi basano la propria dieta sulle proteine: si parla dunque di carne rossa, uova e pesce. Meglio evitare i carboidrati, perché i gatti li smaltiscono a fatica e tendono quindi a diventare obesi.