Sabato 2 Novembre 2019, all’interno delle raffinate sale della sede di Confindustria Centro Nord Sardegna, a Sassari, l’autore Alberto Massaiu presenterà “Cronache di Bisanzio – Bellum Civile” (editrice La Città degli Dei), secondo romanzo della saga ambientata in un mondo alternativo al nostro in cui Costantinopoli non cade in mano turca nel fatidico 1453, ma, come un’Araba Fenice, respinge i nemici e recupera i fasti della sua antica gloria. L’evento, che inizierà alle 18:00 e si svilupperà nell’ora e mezza successiva.

Nelle “Cronache di Bisanzio – Bellum Civile” viene narrata la storia dell’avventuriero veneziano Cesare Rizzo che, all’alba di un Rinascimento il cui baricentro si è spostato ad Oriente, parte in cerca di gloria e ricchezza in quella che, in questo mondo diverso ma non troppo rispetto al nostro, è la città più opulenta e fascinosa del mondo: Costantinopoli.

Sono passati cinquant’anni dalla vittoria sui turchi di Mehmet II. L’ormai morente Alexios Komnenos Palaiologos, il sovrano succeduto a Konstantinos XI, è ammirato da tutti per aver riportato l’Impero Romano a dominare su buona parte del Mediterraneo, dalle calde sabbie di Egitto e Siria fino alle innevate Alpi d’Italia.

Tutto questo potere ha scatenato, però, ambizioni sfrenate. Romanos Doukas, primogenito di una delle famiglie più antiche e potenti di Costantinopoli, punta a conquistare il trono imperiale, spalleggiato dallo zio Cesare Borgia.

Spetterà a Cesare Rizzo, avventuriero veneziano che sognava di fare carriera nella città più opulenta, magica e temuta del mondo, proteggere la famiglia del nuovo e legittimo basileus Konstantinos XII dai pericoli della guerra civile.

“Il mondo si è indurito con la fine del mondo classico. La nostra luce si è affievolita, ma mai si è spenta, persino nelle nostre ore più buie. Ora siamo in un vero e proprio rinascimento e di questa fioritura ne beneficiano milioni di anime. È anche per questo che combattiamo. Non solo per la gloria, non solo per la sete di conquista e di ricchezza, ma anche per la consapevolezza di tramandare delle tradizioni superiori, eterne e degne di essere insegnate agli altri popoli”.

Mikhael Doukas –

Una miscela di ambizioni, intrighi e potere in cui verrà coinvolto il giovane avventuriero veneziano che sogna di fare carriera nella città più sfarzosa, magica e temuta di questo mondo che non è stato, ma che sarebbe potuto essere: un Impero Romano protagonista dell’alba dell’Era Moderna.

Alberto Massaiu. Foto Gianmichele Manca

ALBERTO MASSAIU nasce a Sassari nel 1989, studia al Liceo Classico Azuni e si laurea in Giurisprudenza alla LUISS Guido Carli, a Roma, nel 2013. Fin da piccolo è un divoratore vorace di libri e fumetti, attratto da tradizioni antiche, misteri, leggende, geografia, strategia militare, armi antiche, storia in generale e romana in particolare.

Da anni cura un sito e una pagina Facebook dove cerca di trasmettere la sua passione per le vicende meno conosciute del passato. Le Cronache di Bisanzio sono la sua prima grande opera, che sta a cavallo tra storia e fantasia.