Mercoledì 25 luglio, ore 19.00 alla Libreria Azuni di Sassari, Antonio Lucchi presenta L’inquisitore (Sergio Bonelli Editore).

L’ALBO. Galizia, Spagna, 1610. È dura la vita di un inquisitore che non crede nella stregoneria. Per Luis De Santiago – uomo freddo come la pietra – la fede non può incorrere in contraddizioni o zone d’ombra di sorta, tanto da essere disposto a sfidare la stessa Chiesa di Roma pur di avere una risposta ai dubbi che lo assillano… E quando la bella Amanda – accusata di magia nera – irrompe nella sua esistenza, lui è pronto a dare la propria vita pur di difenderla!

 

 

L’AUTORE. Nasce a Sassari il 29 Ottobre del 1978. Studia grafica e fotografia e lavora come grafico per diversi anni. Nel 2008 si trasferisce a Roma dove decide di tentare la strada della grafica 3D per videogame, studiando all’Accademia Italiana Videogames. Viene notato da Paolo di Orazio (storico autore della rivista cult “Splatter”) che gli propone di collaborare a un nuovo progetto. Nasce quindi “Shinigami”, rivista per la quale realizza due storie a fumetti pubblicate nei numeri 1 e 3 su testi dello stesso Di Orazio e di Massimiliano Filadoro. Nel 2011 entra a far parte della famiglia di “Davvero”, il webcomic di Paola Barbato e Matteo Bussola, per il quale realizza gli studi del personaggio di Selena, l’episodio 12, una tavola del 22 e il 40. Su testi di Emiliano Longobardi realizza il tredicesimo episodio del webcomic noir “Rusty Dogs”. Nel 2013 “Davvero” esordisce in edicola (Star Comics) e Lucchi disegna il secondo episodio della serie. Attualmente fa parte dello staff di Adam Wild, il nuovo personaggio creato da Gianfranco Manfredi (2014).