Si intitola Il trapezista fiducioso ed è il romanzo d’esordio di Mario Faticoni, attore e regista che, dopo diversi volumi dedicati alla storia del teatro contemporaneo in Sardegna, ha affidato ai tipi di Armando Editore l’esito della sua prima sfida narrativa.

Il romanzo verrà presentato a Cagliari venerdì 4 settembre alle 18:30, presso lo spazio “Sa Manifattura” in viale Regina Margherita 33. Ad intervenire, insieme all’autore, saranno l’antropologo, giornalista e scrittore Bachisio Bandinu, insieme al giornalista e scrittore Ottavio Olita. Brani del romanzo verranno interpretati dall’attrice Gisella Vacca, mentre la presentazione verrà coordinata dal docente dell’università di Cagliari Antioco Floris.

L’evento è realizzato dall’associazione Arcostudio in collaborazione con il Cinema Odissea e la Libreria Dettori. È richiesta la prenotazione al numero 340 7924062 o attraverso la mail spazioarcostudio@gmail.com.

Dopo aver incaricato l’amico Pasqualino, archivista in pensione, di riordinare i documenti raccolti durante la carriera, testimonianza di una vita complessa che non riesce più a reggere, Andrea Carteri, attore di successo ormai ottantenne, improvvisamente sparisce facendo perdere le proprie tracce. Esaurite le carte a sua disposizione, recuperando gli amici dell’epoca, l’archivista diventa parte attiva della vicenda, in cerca di fonti e testimonianze di prima mano. “Il trapezista fiducioso” diventa così un viaggio all’interno del complicato mondo di un attore, di un uomo, di una società.

Nell’ottica della sperimentazione narrativa, un po’ come recupero della propria memoria, un po’ come voce di un tempo i cui guasti si vedono ancor oggi, il romanzo si presenta così come un’autobiografia sotto mentite spoglie, in cui Andrea si qualifica come un testimone del tempo, il tramonto di un’idea di cultura. Il teatro, la politica, la storia di un popolo attraverso quella di un uomo, in un’Italia traditrice delle istanze di rinnovamento del dopoguerra.

Mario Faticoni

Nato a Verona nel 1937 e giunto adolescente a Cagliari, Mario Faticoni è stato protagonista della nascita del movimento teatrale moderno in Sardegna. Promotore del Centro Universitario Teatrale prima e fondatore in seguito della Cooperativa Teatro di Sardegna, dagli anni ottanta Faticoni ha legato la sua attività alla compagnia Il Crogiuolo da lui fondata, aprendo lo spazio del Teatro dell’Arco nel quartiere di Stampace. La ricostruzione di fatti, vicende e personaggi del teatro contemporaneo in Sardegna sono al centro dei suoi volumi “Teatro contemporaneo in Sardegna” (AM&D, 2003), “Tumulti quotidiani” (Tema, 2009), “Suono di pietra” (Condaghes, 2010) e “Un delitto fatto bene” (Delfino Editore, 2015). Per AM&D ha firmato inoltre nel 2013 “Svegliatevi sardi! Intervista a Costantino Nivola”.