Con il nome di ArteConcas ha pubblicato oltre 200 video su Instagram, LinkedIn, Youtube e Facebook, ogni giorno risponde con le sue Ig Stories alle domande degli artisti emergenti e racconta l’arte a modo suo. Come figlio d’arte, Andrea Concas ha avuto la fortuna di immergersi nel mondo creativo sfruttando un punto di vista privilegiato, dialogando con gli artisti, scoprendo le raccolte dei collezionisti e visitando i più grandi musei di tutto il mondo. La sua passione è cresciuta giorno dopo giorno, tanto da concretizzarsi in lavoro. Iniziando come collezionista, ha fondato la startup Art Backers e poi Art Rights, una piattaforma innovativa per la gestione e la certificazione delle opere d’arte con tecnologia Blockchain, per la tutela di artisti, gallerie, musei e archivi.

Visionario, appassionato e curioso, Andrea Concas vive quotidianamente l’arte e l’innovazione sia in modo classico, come imprenditore, collezionista, gallerista e docente, sia in modo moderno, come speaker e youtuber. Sfruttando le nuove tecnologie, ha anche dato vita a Professione Artista, la prima community online per artisti e professionisti dell’arte. È proprio dalla consapevolezza dei tempi che cambiano che è nato il suo nuovo progetto, il primo libro ChatBOT (edito da Mondadori Electa) sul maestro dei maestri, Leonardo Da Vinci.

Il libro ChatBOT è interattivo, è capace di andare oltre la fisicità della carta stampata e di approcciarsi al lettore in modo diretto, vivace e moderno. Il libro, grazie ad ArteConcasBOT – il primissimo ChatBot del mondo dell’arte – guida l’utente tra contenuti speciali, video, approfondimenti e curiosità sfruttando le app di messaggistica istantanea come Messenger, WhatsApp e Telegram. In questo modo è tutto a portata di smartphone.

Ciao Andrea. Come definiresti un libro ChatBOT? Come funziona?
Credo che la migliore definizione sia quella di “VISIONE”. Attraverso questo strumento si possono raccontare i grandi artisti in una chiave unica e innovativa, senza perdere d’occhio i giovani. Utilizzando la tecnologia che ogni giorno tutti noi abbiamo tra le nostre mani è possibile andare oltre le pagine del libro stampato e scoprire un mondo nuovo. La novità sta nella costante interazione tra libro e lettore. Penso che si tratti di una vera e propria rivoluzione dell’editoria. La “visione” del libro ChatBOT è proprio quella di unire la fisicità del libro ai contenuti interattivi. Un libro ChatBOT permette addirittura di chattare con l’utente e aggiornare o integrare quotidianamente i contenuti speciali. Il funzionamento è molto semplice. Grazie alle parole chiave inserite tra le pagine del libro, il lettore ha accesso, tramite ArteConcasBOT, a 50 risposte extra e oltre 300 contenuti esclusivi come video, foto, quiz, link, notizie, citazioni e persino “fake news” sui grandi artisti che riceve direttamente sul cellulare. A poter essere utilizzate non sono soltanto le app di messaggistica principale, come Messenger o WhatsApp, ma anche gli innovativi assistenti vocali Google Assistant e Amazon Alexa.

Quali sono gli intenti di questo progetto? Pensi che i giovani possano essere più facilmente coinvolti utilizzando un approccio digital e social?
Oggi i giovani adottano sistemi di studio completamente diversi rispetto al passato. La nascita di internet ha cambiato le regole del gioco, comprese quelle della formazione, sempre più basata sull’immediatezza nell’accesso alle informazioni. Il problema si pone allora nella selezione delle notizie e nella scelta delle fonti, che diviene cruciale per acquisire nozioni di qualità. I contenuti speciali a cui il lettore ha accesso sono rigorosamente social oriented nei tempi e nelle modalità di racconto, ma sono elaborati con rigore scientifico e trattati con la precisione che l’argomento merita.

Parlaci del tuo Libro ChatBOT su Leonardo da Vinci e raccontaci qualche curiosità
Non poteva che essere lui il primo artista del libro ChatBOT. Leonardo è stato un grande inventore, pittore e scultore, scrittore, musicista e scenografo, un genio indiscusso. C’è da scommetterci: se fosse vissuto ai giorni nostri, probabilmente avrebbe inventato lui il primo libro ChatBOT e chissà cos’altro! Attraverso il libro e messaggiando comodamente possiamo scoprire un sacco di curiosità su Leonardo: se davvero fu lui ad inventare il primo robot, se esiste una seconda versione della Gioconda e quali segreti nascondono i suoi dipinti. Se vi va di provare subito e gratis ArteConcasBOT potete usare la parola chiave LVLEONARDO da digitare su arteconcas.it.

Raccontaci un segreto dell’arte come fai su YouTube
Se ti dicessi che il cubismo di Picasso non è altro che la proiezione, spesso in sezione aurea, di più punti di vista su un unico piano? O ancora che Banksy ha fatto la sua ultima “incursione” nella casa d’aste Sotheby’s, “distruggendo” un’opera battuta per oltre 1 milione di sterline e che oggi vale oltre 3 milioni di sterline? Bene questo è il mondo dell’arte come nessuno ti ha mai raccontato, in poco tempo, con parole semplici ma precise che permettono a tutti di avvicinarsi agli artisti, alle opere o al mercato dell’arte senza timore di non capire o di essere giudicati

Che consiglio ti senti di dare a un artista di oggi per emergere?
Oggi possiamo raccontarci, promuoverci, venderci o ancora creare relazioni con professionisti dell’arte di tutto il mondo grazie alle possibilità offerte dal mondo di internet. È una grande opportunità che necessita comunque di una validazione istituzionale canonica. Di questo ne parlerò ampiamente nel libro in uscita l’anno prossimo dedicato a Professione Artista. Per ora continuo ogni giorno sui miei canali social.