Sassari calcio Latte Dolce sempre sul pezzo e sempre più… verde. L’esterno sinistro classe 1999 Andrea Milia è la nuova giovane freccia offerta all’arco di mister Paba in vista dello start del prossimo campionato di serie D. Il giocatore, nativo di Aggius, arriva a titolo definitivo e reduce da una importante stagione vissuta in forza all’Atletico Uri – in precedenza alla Torres -, team con cui ha collezionato 32 presenze fra campionato e Coppa Italia. Il club biancoceleste non si smentisce, opera attentamente sul mercato per dare forma ad una prima squadra competitiva in grado di confrontarsi al meglio con il difficile campionato di serie D e, contemporaneamente, coltiva la sua #lineaverde miscelando ad hoc elementi d’esperienza a giovani promettenti: potenzialmente, il mix perfetto. Firmato il contratto alla presenza del direttore generale Adriano Fantoni e del direttore sportivo Andrea Colombino, Andrea Milia, già protagonista con la rappresentativa regionale Allievi di mister Paolo Busanca al Torneo delle Regioni 2016, è oggi a tutti gli effetti un nuovo giocatore del Sassari calcio Latte Dolce. A lui va il saluto della società, dello staff e dell’intera tifoseria biancoceleste. Buon lavoro!

 

Hai scelto di giocare per il Sassari calcio Latte Dolce, perché? «Ho scelto questa società e questa squadra perché da sempre punta decisa sui giovani ed è il posto ideale per chi, come me, vuole maturare e migliorarsi confrontandosi con un campionato impegnativo e con il quotidiano lavoro sul campo. Sassari è una bella piazza, voglio dimostrare di meritarmela».

Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza? «Arrivo con grande fiducia e tanto entusiasmo. Mi aspetto sicuramente di crescere come giocatore grazie al mister e all’aiuto dei miei compagni. La frase è fatta, ma è la verità: voglio migliorare e questa è l’occasione giusta».

La tua storia calcistica? «Ho iniziato a giocare a Tempio, nel 2015/2016 sono passato alla Juniores della Torres quindi lo scorso anno ho indossato la maglia dell’Atletico Uri. Ora sono qui, e sono felice di esserci».

Il Sassari calcio Latte Dolce è club che scommette forte sui giovani: un vantaggio per te? «L’ho detto e lo ripeto volentieri: questa piazza è l’ideale per un giovane. Spero quindi che aver sposato questo progetto sia un vantaggio per me, proprio perché sono un giovane che vuole crescere».

Che campionato ti aspetti di affrontare la prossima stagione? «So che la serie D rispetto all’Eccellenza è un’altra cosa. Sarà un campionato difficile e impegnativo, dovrò lavorare tanto e impegnarmi al massimo per dimostrare di essere all’altezza».