La Dinamo Banco di Sardegna Sassari espugna il campo dell’Hapoel Holon, imponendosi con il punteggio di 103-92 nella penultima giornata di Fiba Basketball Champions League. Con questa vittoria, la formazione di coach Pasquini mette in cassaforte l’accesso alla coppa “minore”, la Fiba Europe Cup.

L’Hapoel usciva meglio dai blocchi e, dopo un 4-0 iniziale, si portava sul +6, 9-3, a metà prima frazione. Era Pierre, coadiuvato da Polonara, a promuovere la rimonta del Banco, che firmava poi il 15-11 con una tripla di Spissu. Un botta e risposta tra le due squadre chiudeva il mini-tempo e sulla sirena il punteggio era di 22-20 per i biancoverdi sassaresi.

Blatt impattava subito nel secondo quarto, poi Randolph (tanti minuti per il suo addio alla Dinamo, con Bamforth oggi a riposo), Tavernari, Planinic e Spissu facevano volare la Dinamo sul +10 (32-22), quando mancavano 7’23” dall’intervallo. Alexander e Holloway rispondevano immediatamente e Holon risaliva la china, fino al 31-34. Ancora uno strappo della Dinamo, stavolta con Jones protagonista, valeva il 47-38 per la squadra di coach Pasquini. Ma l’andamento del punteggio sembrava un elastico e così, con Pnini, Harrush e Alexander l’Hapoel chiudeva la frazione in rimonta, sul 50-52.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, i padroni di casa facevano sentire il proprio fiato sul collo dei giocatori biancoverdi, avvicinandosi anche a due sole lunghezze di distanza, ma senza mai riuscire nemmeno a trovare il pareggio. Dopo un’altra leggera spallata della Dinamo al match, si andava agli ultimi 10′ di gioco sul 78-72 sassarese.

Il break decisivo del Banco arrivava nella seconda metà dell’ultimo quarto, con un parziale di 9-0 (7 punti di Planinic), che valeva il 100-88 e spianava la strada alla vittoria