Sarà una quarta edizione della “Guido Sieni Judo Cup” ricca di contenuti e di novità quella che si aprirà il 30 giugno al PalaSerradimigni per chiudersi il 1° luglio. E il primo fatto nuovo è proprio la durata della manifestazione che da una giornata, così è stato nelle edizioni precedenti, passa a due intensi giorni di combattimenti sui tre tatami che il Centro sportivo “Guido Sieni” si appresta ad allestire proprio in queste ore.

La manifestazione, che ritorna a Sassari grazie all’impegno di Stefano Urgeghe, quest’anno sale ancora di livello e indossa la veste internazionale. Ad affrontarsi sulle materassine, infatti, ci saranno, tra i trecento judoka previsti, anche gli atleti della Francia e della Moldavia. L’evento ha ricevuto il patrocinio del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale e dell’assessorato regionale allo Sport, del Coni e della Fijlkam.

L’edizione 2018 della “Judo Cup”, sarà riservata alle giovani leve delle categorie Esordienti A e B, maschili e femminili, e Cadetti, maschili e femminili. Per gli atleti sardi in gara, poi, gli appuntamenti del 30 giugno e del 1° luglio saranno anche la terza e ultima fase del Gran prix regionale.

A indossare per primi il judogi saranno gli Esordienti A (11 e 12 anni) e B (13-14 anni) che si affronteranno sabato 30 giugno, a partire dalle ore 14,30. Dalle 18 inizieranno le finali e, a seguire, le premiazioni.

La mattina di domenica 1° luglio, con inizio alle ore 9, sarà tutta per i Cadetti (15-17 anni). Alle 12 le finali e le premiazioni.

Sassari si conferma, così, capitale del judo e la nuova edizione, con carattere internazionale e più lunga, è segno di crescita. Un vero e proprio impegno per gli organizzatori che, così, vogliono tenere alta la memoria del trofeo internazionale “Guido Sieni” e del suo patron, Franco Sieni, scomparso il 6 giugno dello scorso anno.

A caratterizzare la manifestazione è il coinvolgimento delle giovani speranze della disciplina ideata dal maestro Jigoro Kano.