Torna in scena a Cagliari la compagnia Batisfera, che giovedì 22 ottobre porta sul palco del Teatro Massimo “Cinquanta Cani e modi per essere Felici”. Sipario alle 21 per un appuntamento che fa parte del cartellone “Biennale del teatro di produzione in Sardegna”, promosso da Sardegna Teatro. 

Scritto e diretto da Angelo TrofaCinquanta Cani è una metafora della condizione esistenziale, tra delusione e farsa. Una tragicommedia fatta di attese e delusioni, con ritmi, toni e dinamiche sceniche che tendono a un clima brillante, fedeli alla massima beckettiana secondo la quale “non c’è niente di più comico dell’infelicità”.

In scena, insieme a Trofa, Valentina Fadda e Leonardo Tomasi. Gli attori hanno un compito ambizioso e altisonante: raccontare cinquanta storie di cani e dare qualche consiglio su come essere felici nella vita. Ma prima di dare inizio al loro proposito devono aiutare il pubblico a capire cosa sta per avvenire. Il pubblico però ha molte curiosità e lo spettacolo tarda ad iniziare. La pièce diventa così una trappola dove gli stessi esecutori restano tagliati fuori. 

Le storie dei cani promettono di essere intense ed emotivamente coinvolgenti, ma risultano incompiute o incomprensibili. Lo spettacolo tende dunque verso l’attesa di una spiegazione, sempre ammiccata ma mai ottenuta. Nelle svariate situazioni che il testo propone non manca mai il senso di essere in procinto di una svolta, di un’epifania. La delusione è l’univoca risposta.

Con un ritmo sostenuto e numerosi cambi di fronte, lo spettacolo inscena una buffa situazione metateatrale dove i suoi stessi esecutori divengono vittime. L’obiettivo è raccontare il senso di smarrimento e la delusione esistenziale descrivendo una parabola tragica nella maniera più brillante possibile.

Biglietti: Intero on-line 1 €10, ridotto on-line 1 €7, riduzione soci st club €3,50, cortesia biennale €3,50.