La persona giusta non si incontra, ma si diventa attraverso un metodo che permette a due o più persone di conoscersi fino in fondo per poi comprendersi: è questo il tema del nuovo spettacolo di Teatrodanza che la scuola Metodo Jana porta in scena sabato 29 giugno alle 21 al Teatro Ferroviario, con il patrocinio del Comune di Sassari – Assessorato alla Cultura.

“Una Relazione Consapevole”, scritto e diretto da Roberta Fadda, con la direzione artistica di Alessia Foddai, fondatrice della scuola Metodo Jana, ci insegna che l’amore non è il principio della relazione, ma è il viaggio stesso nella relazione con l’altro. Solo con la conoscenza e con l’armonizzazione della parte maschile e di quella femminile si può cambiare se stessi e vivere un rapporto stabile, equilibrato e consapevole.

Maschile e Femminile vengono espressi sul palco da ballerini e Reikisti in una danza di conoscenza intima, di rinascita e libertà. Un cucchiaio, un mestolo, un bastone e altri utensili magici fanno da corollario a movimenti sacri, nella ricerca dell’armonia e della felicità. Una mela da sola, all’inizio del viaggio nel giardino dell’Eden, incontra alla fine un’altra mela così come danzando il Reiki possiamo trovare noi stessi, il nostro equilibrio e un amore vero, perché “nessuno ha il diritto di essere felice da solo”.

“Con il Metodo Jana Teatrodanza e Reiki si sposano nell’Arte Olistica per affrontare con consapevolezza ogni dolore” commenta la fondatrice Alessia Foddai – “quest’anno la Maestra di Reiki Roberta Fadda giunge al compimento del proprio percorso spirituale e creativo attraverso la tematica della Relazione Consapevole”.

La costumeria è di Claudia Spina, le luci di Tony Grandi, le musiche di Barbara Sodini, le acconciature di Mounass Seck, il trucco di Elena Rosa.

L’ingresso allo spettacolo è gratuito. Le offerte libere del pubblico saranno devolute al progetto “Insieme per Chennai” che sostiene la missione salesiana “Don Bosco Beatitudes” di Chennai, città a sud dell’India.