Giovani musicisti al Nuraghe Palmavera di Alghero. Prosegue con il Quartetto Koeso la programmazione dell’Associazione musicale Laborintus nel cartellone dell’estate algherese. A esibirsi nel villaggio nuragico mercoledì 2 settembre alle ore 21 saranno Fiorenza Nieddu (primo violino), Roberta Dore (secondo violino), Sergio Lambroni (viola) e Paolo Tedde (violoncello), cameristi che si sono formati al Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari. Nel corso della serata, patrocinata dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alghero e dalla Fondazione Alghero, saranno eseguite musiche di Haydn e Beethoven. 

Il concerto si aprirà con il quartetto d’archi n.3 dell’opera 76, scritta da Haydn nel 1797 in onore dell’imperatore Francesco II d’Asburgo. Il quartetto n. 3, infatti, uno dei più celebri del compositore austriaco, è noto anche come quartetto “Imperatore”. Si proseguirà, poi, con il quartetto per archi n. 4 in do minore, dall’opera 18 di Beethoven. Composti tra il 1798 e il 1800, i sei quartetti dell’opera 18 erano stati commissionati dal principe Joseph Maximilian Lobkowitz, noto mecenate del compositore tedesco. 

Attivo dal 2017, il Quartetto Koeso si è costituito all’interno della classe di Quartetto d’archi e musica da camera del Conservatorio di Sassari, tenuta da Biancamaria Rapaccini, secondo violino del Quartetto di Roma. Spinti dal desiderio di approfondire il repertorio quartettistico, i componenti del gruppo hanno frequentato masterclass a livello individuale e solistico con importanti maestri, Stefan Milenkovich, Simonide Braconi, Gabriele Croci, solo per citarne alcuni, e si sono esibiti in rassegne e festival musicali eseguendo musiche di Schubert, Haydn, Shostakovich e Webern. 

La serata del 2 settembre rientra all’interno del progetto di Laborintus “Un concetto, un’idea”, che gode del sostegno della Regione Autonoma della Sardegna.

Per partecipare allo spettacolo, che si svolgerà nell’area archeologica del Nuraghe Palmavera, gestita dalla Cooperativa S.I.L.T. (Sarda Interpreti Lingue e Turismo), è obbligatoria la prenotazione chiamando al 3498024059. Il costo dello spettacolo è di 10 euro. È necessario, inoltre, presentarsi mezz’ora prima dell’orario di inizio, muniti di mascherina, ed effettuare l’iscrizione secondo le vigenti normative anti-Covid.