Ma quanto erano belli gli anni ’80! Tutto ciò che ha caratterizzato l’intero decennio (vale a dire canzoni, film, telefilm, personaggi, pettinature, abiti, veicoli) viene idealizzato e ricordato con nostalgia. Proprio per questo, ormai da alcuni anni, la cultura pop anni ‘80 è piombata prepotentemente nella cultura contemporanea. Pensiamo al fenomeno Stranger Things o Ready Player One, per quanto riguarda solo serie tv e cinema. E la musica, che è sensibile anche ai più piccoli mutamenti della società, si fa testimone di questo sentimento con la nascita della synthwave.

La synthwave è un genere di musica elettronica (nato a metà degli anni 2000) che trae origine da questa ondata nostalgica per gli eighties. E lo fa riproponendo i suoni synth (tipici delle iconiche colonne sonore di Supercar, Beverly Hills Cop, Fuga da New York) e le atmosfere sgargianti e punk, appartenenti a quel periodo. Per fare questo, vengono utilizzati dei modelli propri della musica anni Ottanta, come le batterie elettroniche, i riverberi e, soprattutto, le melodie create con i sintetizzatori elettronici. Da un punto di vista visivo, invece, la synthwave viene accostata al classico filone fantascientifico, horror e cyberpunk, alla Alien o Blade Runner.

Uno dei primi esponenti della synthwave in Sardegna, è un talentuoso ragazzo di Sassari, Gianluca Ganga aka Flüb. Appassionato di musica anni ‘70 e ‘80 fin da piccolo, crescendo scopre e studia la cultura Hip Hop. Dopo molto studio e ascolto degli artisti internazionali, arriva alla musica elettronica. Inizia a sperimentare sui synth e a produrre i primi beat. Così, da nostalgico degli anni ’80, si appassiona alla synthwave, con la quale inizia a sperimentare e a produrre musica.

Recentemente, Flüb ha pubblicato un singolo molto particolare, Sphera. Questo pezzo parla di autostima. Il protagonista del video è un viaggiatore spaziale, un uomo che sta perdendo la propria autostima, ma che continua a cercarla ovunque, ed è disposto a far di tutto pur di riconquistarla, anche viaggiare da un pianeta all’altro. Il video è stato girato da Andrea Atomo Ru, in collaborazione con Enrico Pinna e con la partecipazione di Antonella Nereide Peralta.

Sphera anticipa un album di prossima uscita (prodotto da Nootempo Sardinia factory), che vedrà la luce entro il 2019. L’album sarà un mix di sonorità, non solo synthwave. L’album conterrà anche tracce di musica elettronica e trip hop. Il messaggio contenuto in questo lavoro è quello di seguire i propri sogni e di ragionare sempre con la propria testa, senza farsi influenzare dal giudizio degli altri.

Ringrazio Gianluca, e vi ricordo di seguirlo su Facebook e Instagram o sul canale YouTube di Nootempo, per rimanere aggiornati sulla sua musica.