Sabato 21 settembre a Cagliari secondo appuntamento dei Concerti d’autunno per il festival Echi lontani, dedicato a far riscoprire il prezioso patrimonio della musica antica.

Alle 20:30 nel Palazzo Siotto di via Dei Genovesi 114 arriva l’ensemble L’armonica danza delle muse (composto da Alice Madeddu, soprano, Maria Giovanna Cardia, viola da gamba basso, Siro Pillosu, tiorba, Debora Melis, clavicembalo) protagonista di un concerto intitolato “Filli mirando il cielo”.

Il programma proporrà Arie composte da autori come Andrea Falconieri, Giovanni Felice Sances, Girolamo Frescobaldi e altri.

Come si legge nelle note di sala: “Prima che l’aria divenisse un tratto caratteristico dell’opera, essa era già una forma ispirata dalla poesia (…). Il compositore Jacopo Peri afferma di considerare il recitar cantando come una via di mezzo fra il canto e il parlare ordinario. La moda dell’Aria ha preso dimensioni internazionali, ma il genere è stato in ogni caso dominato dalle idee italiane, praticate in tutte le corti barocche: Falconieri, Sances, Landi, Strozzi, Monteverdi e Kapsberger, infatti, sono stati musicisti impegnati in attività di composizione ed esecuzione e capaci di realizzare un nuovo rapporto tra musica e testo, sostenendo e tramandando uno stile per voce sola accompagnata dal basso continuo”.

Informazioni: 320.8505922 – echi.lontani@alice.it

L’Armonica Danza delle Muse

Alice Madeddu. Diplomata in Canto presso il Conservatorio “G. P. Da Palestrina di Cagliari”, ha studiato con Elisabetta Scano e Gianluca Belfiori Doro, perfezionandosi con Mary Setrakian e Michele Fischietti. Studia recitazione, danza e si perfeziona nel canto lirico e barocco, nel musical, nella musica contemporanea e vocale a cappella. Svolge un’intensa attività concertistica a livello nazionale e internazionale (USA, Cina, Finlandia, Polonia, Spagna, Francia, Slovenia, Austria). Canta da diversi anni per il Festival “Echi Lontani” nell’ “Ensemble Ricercare” nell’ambito del progetto di esecuzione dell’intera opera madrigalistica di Claudio Monteverdi.

Maria Giovanna Cardia. Diplomata in Violoncello presso il Conservatorio “G. P. Da Palestrina di Cagliari”, ha approfondito in contemporanea lo studio del Violoncello Barocco con Rebecca Ferri, perfezionandosi al Conservatorio di Bologna in Viola da Gamba con Rosita Ippolito. Ha suonato sia come solista, che in diversi ensemble e in orchestra. Collabora con il Festival di Musica Antica “Echi Lontani” e, con Siro Pillosu, ha fondato il gruppo di musica e ricerca “L’Armonica Danza delle Muse” con l’obiettivo di approfondire i repertori della musica pre-barocca e barocca mediterranea e le loro molteplici influenze.

Siro Pillosu. Si è formato nello studio del liuto e della tiorba con Andrea Damiani e perfezionato con Hopkinson Smith e Paul O’Dette, approfondendo la pratica del basso continuo con Jakob Lindberg e Eduardo Eguez. Insegna, tiene corsi di approfondimento e si esibisce regolarmente in Italia e all’estero, collabora con diversi gruppi di musica antica, sia come solista, che come continuista. Ha suonato in diversi importanti festival internazionali ed è co-fondatore del duo di chitarra barocca “Los Ympossibles “e del gruppo di musica e ricerca “L’Armonica Danza delle Muse”. Ha recentemente pubblicato il CD monografico “Fantasie Divine” su Francesco da Milano.

Debora Melis. Diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio “G. P. Da Palestrina di Cagliari”, ha svolto un tirocinio formativo nelle classi di strumento e canto del CNSMDL (Conservatoire National Supérieur de Musique et Dance de Lyon) sotto la supervisione di David Selig e ha studiato clavicembalo e basso continuo. Partecipa a numerose attività artistiche e di formazione del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Cagliari, dedicando la propria attività sempre più al cembalo e allo studio del repertorio barocco, soprattutto d’insieme.