Unconventional sbarca in Sardegna. L’agenzia di eventi con base a Milano da questo sabato si trasferisce in uno dei club storici della Costa Smeralda: il Sopravento di Porto Cervo diventa The Temple.

Una stagione estiva sicuramente non facile ma che non ferma chi come Unconventional Event ha come mission il divertimento e ha stretto un forte legame con la Sardegna. Talmente che negli ultimi anni ha fatto ballare centinaia di migliaia di giovani anche qui nell’Isola dei 4 Mori grazie soprattutto a progetti come l’Holi Dance Festival, che ha regalato emozioni colorate per anni in diverse città – Alghero, La Maddalena, Cagliari, Budoni e Badesi – e gli ultimi due Capodanni nella Riviera del Corallo.

Andrea Oliva dj

Nell’estate 2020 la realtà di riferimento per l’intrattenimento in Italia decide di investire ancora nell’Isola ma cambia costa creando un format di grande interesse e originalità per rilanciare un luogo storico del clubbing sardo. The Gardens of Babylon raccontano “arriva per la prima volta in Sardegna, è una festa unica e colorata che gira il mondo ed ha conquistato il cuore di migliaia di persone sparse nel globo, caratterizzata da spettacoli sciamanici, una meditazione collettiva prima del party, esibizioni circensi, mercatini e top djs internazionali, uno stile che ha spopolato nei più grandi festival mondiali tra cui spicca il Burning Man, è quella festa che vi farà dimenticare tutto il resto, trasportandovi nei giardini di babilonia, un viaggio a cui non saprete più dire di no”.

Diverse le star della consolle che si alterneranno nello storico locale della movida della Costa Smeralda tra cui spiccano il 5 agosto Andrea Oliva e il giorno seguente gli imperdibili Eiffel 65, pietra miliare della dance mondiale autori di Blue (Da Ba Dee) con il quale hanno venduto quasi venti milioni di dischi. Il 4 agosto ci sarà Dj Val S, poi il 12 agosto arriva uno dei più grandi della tech-house mondiale Seth Troxler e a seguire il party di Ferragosto. Ancora, il 17 tocca a Silvie Loto, poi il 19 in consolle ci sarà un’altra icona del clubbing ibizenico Davide Squillace. Un’altra data da segnare sul calendario è sicuramente il 21 agosto con Oliver Koletzki e Bldem.

Insomma dopo il buio periodo del lockdown, c’è voglia di colori, natura, buona musica da club che possa far incontrare nuovamente le persone e, mantenendo le prescrizioni vigenti anti-Covid, permettere a tutti di poter passare qualche ora di svago e divertimento. La Sardegna, la Costa Smeralda, Arzachena e il Sopravento ripartono, lo fanno in musica e lo fanno alla grande.

Eiffel 65