Incontri d’autore con “Legger_ezza” – il progetto del CeDAC per la Promozione della Lettura: la seconda edizione, dedicata alle “Discriminazioni”, prende il via venerdì 23 ottobre alle 19 nella Biblioteca Comunale di Macomer con la presentazione del romanzo di Riccardo Gazzaniga Colpo su colpo (Rizzoli), una storia di sport e bullismo dove lo scontro sul ring diventa metafora della difficile lotta di un’adolescente contro pregiudizi e violenza. Conduce il giornalista Michele Pipia.

«Se la vita ti manda al tappeto, l’unica cosa che puoi fare è rialzarti» è la frase emblematica impressa sulla copertina del libro: un invito a non arrendersi di fronte alle difficoltà e agli ostacoli che costellano il cammino dell’esistenza, un’esortazione rivolta in particolare a coloro che sono costretti a difendersi dall’arroganza e dalla prepotenza dei coetanei e a fare i conti con il triste fenomeno del bullismo.

Una trama avvincente in cui si fondono cronaca e politica, tra manifestazioni in difesa dei diritti e bandiere arcobaleno, giri di pattuglia, discussioni in famiglia e abusi fisici e psicologici a scuola: “Colpo su colpo” racconta di Giada – una ragazza che ama le ragazze – vittima di bullismo: il suo segreto, che sceglie di non rivelare al padre poliziotto né alla madre, troppo impegnata nel lavoro, per cercare di risolvere la questione con le sue forze. Il suo “maestro di vita” – colui che le insegna l’inutilità della vendetta – è il suo allenatore, un ex savateur (esperto di kick boxing francese) che la prepara al suo primo combattimento: grazie a lui l’adolescente comprenderà che «riuscire ad accettare se stessi rappresenta la vera vittoria».

Un romanzo di formazione, dove lo sport rappresenta una cura per le ferite – dell’anima e non solo – con una scrittura quasi “cinematografica” in cui scorrono, come i fotogrammi di un film, gli stati d’animo e i pensieri dei personaggi, a comporre un moderno ritratto di famiglia: la giovane eroina dovrà confrontarsi con il mondo degli adulti, con le incomprensioni tra genitori e figli e la crudeltà dei coetanei, in una «storia di amore e lotta», tra sofferenza e rinascita, che mette l’accento sulla necessità di «combattere per trovare la propria strada».

L’autore – Riccardo Gazzaniga, genovese (classe 1976) dopo aver frequentato il liceo classico, si è arruolato nella Polizia di Stato. Nel 2013 ha pubblicato “A viso coperto” (Einaudi Stile Libero), con cui ha vinto il Premio Calvino e il Premio Massarosa, nel 2016 “Non devi dirlo a nessuno” (Einaudi Stile Libero) e nel 2018 “Abbiamo toccato le stelle” (Rizzoli). Il suo ultimo romanzo è “Colpo su colpo” (Rizzoli, 2019).

Ingresso gratuito con prenotazione – al numero 0785/790856 – (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:30 – nel pomeriggio martedì e giovedì dalle 16 alle 19).

“Legger-ezza” prosegue con un fitto carnet di appuntamenti in presenza e in streaming. Sabato 31 ottobre alle 18:30 nella sede dell’ARC in via Falzarego 35 a Cagliari Giacomo Verri parlerà del suo libro Un altro candore, tra memorie della Resistenza e amori e tradimenti in tempo di guerra – coordinerà Michele Pipia; Parità in pillole con Irene Facherismercoledì 4 novembre alle 18:30 su Streamyard che affronta le forme di discriminazione e violenza presenti nella società, dalla “rape culture” al sessismo, dalla omobitransfobia al classismo– coordinerà Carmina Conte.

Spazio poi a Quelle come me. La storia di ‘Splendori e Miserie di Madame Royale’ – il libro di Andrea Meroni e Luca Locati Luciani sulla genesi del film di Vittorio Caprioli, con Ugo Tognazzi nel ruolo di Alessio, un ex ballerino che vive una doppia vita en travesti per un duplice appuntamento giovedì 5 novembre alle 18:30 alla Sala Nanni Loy di Cagliari con la partecipazione di Bepi Vigna e domenica 8 novembre alle 17:30 al Centro servizi culturali U.N.L.A. di Macomer a cura di Michele Pipia.

Online su Streamyard – venerdì 13 novembre alle 18:30 la presentazione di Quattro bravi ragazzi. Storie di ordinario bullismo di Lello Gurrado, un giallo su oscuri delitti e episodi di bullismo e giovedì 19 novembre alle 18:30 Ai sopravvissuti spareremo ancora, romanzo d’esordio di Claudio Lagomarsini su «una tragedia di provincia» che ha radici nella tradizione patriarcale.

Sarà invece la sede dell’ARC in via Falzarego 35 a Cagliari ad ospitare venerdì 27 novembre alle 18:30 lo sconcertante affresco del Belpaese di Caccia all’omo. Viaggio nel paese dell’omofobia, il saggio-inchiesta di Simone Alliva, che dialogherà con Michele Pipia e giovedì 3 dicembre alle 18:30 l’appuntamento con Play with fire – la graphic novel di Nikoz Balboa che indaga sull’identità sessuale con uno stile (auto)ironico e graffiante.

S’intitola Nellie Bly la graphic novel di Luciana Cimino e Sergio Algozzino ispirata alla figura e all’esistenza avventurosa di Elizabeth Jane Cochran – pioniera del giornalismo investigativo – che sarà presentata venerdì 4 dicembre alle 18:30 nella Biblioteca Comunale di Carbonia e sabato 5 dicembre alle 18:30 all’ARC di Cagliari.

Infine – venerdì 11 dicembre alle 18:30 su Streamyard – L’imitazion del vero di Ezio Sinigaglia in cui si intrecciano arte e passione – in un’opera che «sfida le regole della sintassi e della morale» per restituire in un italiano arcaizzante l’arguzia di una novella del Boccaccio.

“Legger-ezza” del CeDAC riparte dalla letteratura per raccontare il presente, mettendo l’accento sulle derive pericolose delle discriminazioni e del bullismo, sui riflessi di una civiltà patriarcale e sulla fragilità dell’età adolescenziale a fronte di un’evoluzione culturale e sociale e di una sempre maggiore consapevolezza tra le giovani generazioni– frutto di decenni di lotte in difesa dei diritti umani – con un’antologia di titoli che spaziano dalla saggistica alla narrativa, dall'(auto)biografia al giallo al noir, alla graphic novel.