Il progetto “Sguardi Familiari – Prospettive e confronti tra cultura e famiglie“, promosso dalla cooperativa Si può Fare Onlus in collaborazione con la cooperativa Sicomoro e il progetto territoriale “Il Club dei Genitori” (finanziato con Legge Regionale 46/1990 Progetti Innovativi e qualificati in materia di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari), è il risultato di un progetto di informazione e sensibilizzazione sulla multiculturalità a partire dai temi di “migrazione” e “famiglia”.

Attraverso un percorso laboratoriale, quale occasione di confronto e dialogo tra la comunità locale e i cittadini immigrati, e proseguito con un progetto di fotografia sociale, si è condotta un’esplorazione sociale sulla rappresentazione della quotidianità del “nucleo famiglia”. L’immagine della famiglia, culturalmente universale, è diventata così il pretesto per portare l’attenzione sul tema della multiculturalità, dell’immigrazione quale flusso ben più ampio e complesso degli attuali stereotipi e luoghi comuni, del necessario processo di conoscenza culturale reciproca, in un territorio in cui le unioni miste caratterizzeranno sempre più le future generazioni.

Si è raccolto un materiale prezioso di racconti, emozioni e connessioni che hanno guidato il lavoro in una ricerca di storie personali, ma anche di “essenze” di vissuti di famiglia e di migrazione.

L’intero lavoro sarà presentato il 29 e 30 settembre 2018, in due incontri dedicati all’esplorazione dei temi del progetto sotto diverse declinazioni.

Il 29 settembre alle 17 presso lo spazio Eventi, al primo piano della MEM – Mediateca del Mediterraneo nella via Mameli 164 a Cagliari con la conduzione di Ihab Rizk Soliman, saranno presenti la presidente della cooperativa Si può Fare Onlus, Stefania Russo, con le autrici del lavoro, Gisella Congia e Laura Farneti. È prevista la partecipazione, inoltre, dell’assessore regionale al Lavoro Virginia Mura, del sindaco di Cagliari Massino Zedda, della presidentessa dell’Ordine degli Psicologi Angela Quaquero, e infine, della giornalista Stefania De Michele.

Interventi musicali a cura di Alberto Sanna e M. Jali Suso.

Il 30 settembre dalle 10:30, al Sicomoro Bar (quartiere Marina, via Del Collegio 2), aperitivo con lo scrittore e mediatore culturale Mamadou M’Bengue e ospiti di rilievo che dialogheranno con lui e il pubblico (Marco Zurru e Giorgio Pellegrini).

I dettagli sul progetto e la presentazione di tutti gli ospiti presenti agli appuntamenti su www.sguardifamiliari.it